VIDEO – Vessicchio critica Allegri: “Fa deridere la Juventus, un invertebrato scarso e scandaloso che fa godere i tifosi delle altre squadre…”

La Juventus è ripartita con Max Allegri al timone per la prossima stagione. L’ultima si è conclusa senza aver portato a casa nessun trofeo, dopo le finali di Coppa Italia e Supercoppa perse entrambe contro l’Inter e un quarto posto in campionato che ha assicurato un biglietto per la prossima Champions League. Per la maggioranza del tifo bianconero troppo poco per un club abituato a vincere per 9 anni di seguito prima dei titoli conquistato da Inter e Milan negli ultimi due anni. Nel mirino della critica di tifosi e stampa anche il gioco espresso dal tecnico Allegri, molto difensivista e speculativo a detta di molti. Insomma, un tipo di filosofia che, soprattutto in Europa, non è garanzia di successo.

Ultim'ora terrificante per la Juventus. La notizia ha gelato tutto l'ambiente bianconero, compreso Massimiliano Allegri.

JUVENTUS-ALLEGRI, CHE ATTACCO DI VESSICCHIO

Sergio Vessicchio. giornalista di fede bianconera e direttore di TuttoJuve.net, dopo le recenti critiche rivolte all’Inter, questa volta ha puntato il dito contro l’allenatore della sua squadra del cuore, Max Allegri. In particolare, in un video pubblicato su Facebook. Vessicchio ha usato termini piuttosto duri e al limite all’indirizzo del tecnico livornese:

“La Juventus è in questo momento una delle prime quattro squadre in Europa. Il problema è l’allenatore scarso, incoerente, improduttivo, rema contro ed è l’unico che non ha fatto vincere i bianconeri ma piuttosto i bianconeri lo hanno fatto vincere. Un invertebrato che fa godere i tifosi delle altre squadre”. 

“La Juventus è la squadra più forte in Italia ma Allegri è un qualcosa di scandaloso. Allena solo per amicizia con Andrea Agnelli, altrimenti non potrebbe allenare nemmeno in Serie D. Ha imbruttito anche le vittorie della Juventus. Lui è uno dei motivi per i quali i bianconeri vengono derisi dalla altre tifoserie” ha concluso il giornalista di fede bianconera.

LEGGI ANCHE