HOME>SERIE A>Verso Juventus-Lazio: le parole di Inzaghi e la probabile formazione

Verso Juventus-Lazio: le parole di Inzaghi e la probabile formazione

Di Redazione MCN - il 24 Agosto 2018

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

L'articolo prosegue qui sotto

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

Dopo il ko casalingo con il Napoli e le polemiche tra il tecnico ed il presidente Lotito, la squadra non arriva con la mente vuota. Inzaghi però riparte dalla buona prestazione offerta contro i partenopei, consapevole di poter infastidire la Juventus. Di seguito le parole del tecnico biancoceleste:

Una partita così rialza le motivazioni?
“E’ una partita bellissima da giocare, sapevamo che il calendario sarebbe stato difficile all’inizio. Dovremo far tesoro degli errori commessi sabato scorso. La squadra si è preparata bene, negli anni abbiamo dimostrato di avere queste gare nel dna. Cercheremo di affrontarla nel migliore dei modi.”

Anche quest’anno la Lazio segnerà tanto e subirà?
“Dovrà essere migliorata, non dovevamo prendere il primo gol, se fossimo arrivati all’intervallo in vantaggio forse sarebbe finita diversamente. Non dobbiamo avere cali di rendimento, in questa Serie A è tutto più difficile, non possono essserci cali di tensione. Ci vuole attenzione ben salda.”

La tua sul video uscito in settimana con Lotito?
“Ho letto, sentito e se n’è parlato tanto. Confronti tra allenatore e presidente sono all’ordine del giorno. C’è stato un confronto, sono un allenatore che pretende tanto soprattutto da se stesso, poi dalla squadra e dalla società. L’importante è che questi confronti siano utili e costruittivi, come è successo nel nostro caso si sono conclusi con una risata nella telefonata successiva. A volte ci possono essere, ci conosciamo da 15 anni, l’importante è che siano per il bene comune della Lazio.”

Come dice Lotito, la Lazio è davvero 10 volte più forte dell’anno scorso?
“Abbiamo una grande squadra, con più scelte degli anni passati. Però anche le altre squadre si sono rinforzate tantissimo. L’anno scorso siamo partiti con un pareggio contro la Spal, ora il ko con il Napoli. Con la Juve ci vorrà una partita straordinaria, la squadra è fantastica e ha un grande l’allenatore. Dobbiamo essere sereni e lavorare. Sono convinto che tutti insieme potremo fare bene.”

Ci sono le giuste motivazioni?
“Dobbiamo lavorare sulle motivazioni e sulle condizioni. Qualcuno è arrivato in ritardo, si migliora giocando. Come già detto dobbiamo cercare di rimanere concentrati su ciò che dobbiamo fare in partita. Nelle prime due ci troviamo di fronte le migliori dell’anno scorso. Siamo concentrati su questa Juve, abbiamo dimostrato di avere queste partite nel dna. Con la Juve abbiamo vinto, l’abbiamo impensierita.”

Quando torna Berisha?
“Ha avuto un problema ad Auronzo, poi è stato svolto un protocollo, in Germania quando ha provato a forzare ha avuto un problema. Ora sta meglio, non so se riusciremo ad averlo con il Frosinone o dopo la sosta. Luiz Felipe è in continua crescita, domenica fino a 5′ dall’intervallo stava facendo una partita importante, poi ha avuto una lesione, lo ritroveremo dopo la sosta con 4 settimane piene. Per noi è importante.”

Che partita si aspetta?
“La gara di domani dipenderà da noi e dobbiamo sperare di trovare una Juve non in grandissima giornata. Sono fiducioso, abbiamo lavorato con lo spirito giusto, servirà un match da vera Lazio.”

Ronaldo come si ferma?
“Sarà un sorvegliato speciale, ha vinto gli ultimi Palloni d’Oro, è il migliore del mondo. Ma non si ferma a lui la Juve. Ci sono Dybala, Mandzukic, e tanti altri campioni. Bisognerà guardare tutti, la rosa è di grandissima qualità, maggiore agli ultimi anni.”

Come può migliorare la Lazio?
“Avremo in più Leiva e Lulic, hanno fatto il ritiro completo, purtroppo ci portavamo le squalifiche dall’anno scorso. Ci aiuteranno loro, una settimana in più di allenamenti, tutti i nostri giocatori, dopo la sosta inizieranno le coppe e avrò bisogno di tutti. Sono tutti sulla corda, ho in mente una formazione, ma la dirò domattina ai ragazzi.”

Si continua con lo stesso modulo?
“Con questa tattica e schieramento l’anno scorso abbiamo giocato bene con la Juve, dobbiamo migliorare in qualcosa, abbiamo visto le cose fatte male e bene. A parer mio si è fatta una prima mezzora importante. Ci si dimentica che abbiamo giocato col Napoli. Abbiamo rispetto per la Juve, vediamo cosa dirà il campo.”

Cosa pretendevia da Lotito in più nella telefonata?
“Si è parlato del più e del meno, credo sia anche una chiamata datata. L’importante è che sia stato costruttivo. Ho sentito il presidente ieri e ci siamo fatti una risata. Siamo sereni, dispiace aver perso contro il Napoli, ma cercheremo di giocarcela ad armi pari con la Juve.”

Perchè la Lazio gioca sempre con il 3-5-1-1?
“Posso cambiare, probabilmente chi vede il 3-5-2 non si accorge che siamo in campo con il 3-4-2-1. Con Correa ci siamo messi con il 4-4-2, che decido io. Ascolto tutti, ma decido sempre io con la mia testa. Spero che la squadra possa regalare emozioni, gioie, vittorie, più di 21, dobbiamo crescere di condizione. Il calendario non ci ha aiutato, ma su quello non posso incidere. Posso farlo sulla mia squadra, e cercherò di riuscirci.”

 

Probabile formazione (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile.

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App Android

Loading...