Ventura: “Mi hanno delegittimato come Sampaoli; ho ancora voglia di allenare…”

08 Ottobre 2018 - 13:40 di

Gian Piero Ventura, ex CT della Nazionale Italiana, ha parlato nella trasmissione di Canale 5 “Pressing” della doppia sfida contro la Svezia dello scorso anno in cui gli Azzurri sono stati esclusi dalla partecipazione al Mondiale di Russia 2018:

ROBERTO MANCINI: “E’ IMPORTANTE RIPARTIRE DAI VIVAI”

“E’ stata una vera batosta; accetto qualsiasi critica ma no nell’ambito umano; in quei mesi in cui è successo quello che è successo è stata offesa in primis la mia persona. Più che pensare a quella doppia sfida contro la Svezia la mente mi riporta soprattutto a come ci siamo arrivati. Otto vittorie e due pareggi prima di affrontare la Spagna; con loro ci sta di perdere, perchè è una delle nazionali più forti al mondo. Tutti avevano detto che ce la saremmo giocata ai playoff. Contro la Svezia in due partite non abbiamo subìto un tiro in porta e abbiamo sbagliato gol su gol, prendendo pali e traverse. Il calcio delle volte è veramente strano. Sono stato delegittimato come è successo a Sampaoli in Argentina. La mia carriera non può finire con una doppia sfida andata male; ho voglia di rimettermi in gioco”.