Una Roma sciupona si arrende al Real. Di Francesco: "Mi girano le scatole, errore di Fazio determinante"
HOME>CHAMPIONS LEAGUE>Una Roma sciupona si arrende al Real. Di Francesco: “Mi girano le scatole, errore di Fazio determinante”

Una Roma sciupona si arrende al Real. Di Francesco: “Mi girano le scatole, errore di Fazio determinante”

27 Novembre 2018 alle 23:30 di Vittorio Cornacchia

Pur già qualificata in virtù del risultato pomeridiano tra Cska e Viktoria, la Roma cade in casa col Real dando l’addio alle speranze di primo posto nel girone. Non basta un ottimo primo tempo.

Due squadre in difficoltà, reduci da sconfitte brucianti in campionato e circondante da ambienti piuttosto esasperati dall’andamento altalenante e dalla poca stabilità. Gli unici sorrisi, per Roma e Real, arrivavano dal risultato pomeridiano che aveva visto il Viktoria Pilzen andare a vincere a sorpresa a Mosca, sancendo definitivamente i nomi delle due qualificate e riaprendo la corsa per l’Europa League. Senza le pressioni della qualificazione, Roma e Real Madrid scendono in campo per il primato del girone. Di Francesco è costretto a fare la conta degli indisponibili, perdendo in giornata anche Dzeko. La panchina giallorossa è formata quasi interamente da difensori e in campo c’è il giovane Zaniolo sulla trequarti; nei primi minuti, inoltre, piove sul bagnato e anche El Shaarawy è costretto a lasciare il campo per un infortunio, con Kluivert che ne prende il posto. Il primo tempo della Roma è di assoluto livello, con i giallorossi che meriterebbero un vantaggio che però non arriva per i tantissimi errori sotto porta. Il più clamoroso è quello che arriva allo scadere della prima frazione, con Under che spara il pallone in curva sud a due metri dalla porta sguarnita. Da qui, in definitiva, termina la partita della Roma e inizia quella del Real.

Under ha sulla coscienza il clamoroso errore sul finire di primo tempo che poteva cambiare l’inerzia della gara

Le merengues scendono in campo, nella ripresa, con ben altro piglio, al contrario della squadra di Di Francesco, che evidentemente accusa le mancate occasioni da gol. Immediato giunge il gol che cambia inesorabilmente il volto alla gara: Olsen, molto impreciso con i piedi quest’oggi, alza a campanile un rilancio e Fazio, nel tentativo di arrivare sulla sfera, finisce per spedire la palla all’indietro di testa ,rimettendo in gioco un Bale altrimenti in fuorigioco chilometrico. Il gallese ringrazia per la gentile concessione e, eludendo anche un tentativo disperato di recupero di Manolas, infila Olsen con un rasoterra.  La Roma accusa il colpo e, ad eccezione di un rasoterra di Kluivert parato a terra da Courtois, è in balia del Real per tutto il secondo tempo con alcuni giocatori che spariscono completamente dal campo, come ad esempio un disastroso Schick. Ad ogni calcio piazzato per i giallorossi scatta un contropiede per gli spagnoli, con la Roma sbilanciata e messa anche male sulle marcature preventive. Da una di queste situazioni, sull’ennesimo cross sbagliato di Under, parte il micidiale contropiede che porta al raddoppio di Vazquez, lasciato incredibilmente solo a pochi passi da Olsen. Tra le bordate di fischi dell‘Olimpico si chiude la gara, con la Roma che dovrà incrociare le dita per i sorteggi degli ottavi e leccarsi in fretta le ferite perchè domenica sera avrà una gara decisiva con l’Inter.

Lucas Vazquez e Bale, gli autori delle reti delle Merengues

ROMA (4-2-3-1): Olsen, Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi (64’Coric), Cristante; Under, Zaniolo (69’Karsdorp), El Shaarawy (22’Kluivert); Schick. All: Di Francesco

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Caravajal, Varane, Ramos, Marcelo; Kroos, Llorente, Modric (80’Valverde); Vazquez, Benzema (77’Diaz), Bale (84’Asensio). All: Solari

Marcatori: 47’Bale, 59’Vazquez

POST PARTITA

Di Francesco: “Siamo scesi in campo con tante assenze e con molti giovani. Nel primo tempo mi è piaciuta l’intraprendenza ma ogni volta che prendiamo gol smettiamo di giocare. Sono molto dispiaciuto, mi girano le scatole veramente tanto. L’errore determinante lo ha fatto Fazio, non uno dei ragazzini in campo: i giovani possono sbagliare ma i grandi devono essere bravi a trascinarli e non è stato così”

Zaniolo: “Il gol ci ha dato una mazzata, avevamo fatto un grande primo tempo poi c’è stato un problema di testa. Ora bisogna lavorare e pensare all’Inter, dobbiamo vincere. Ci è mancato il gol che invece loro hanno fatto, bisogna migliorare. Preferisco giocare da mezzala ma posso fare anche il trequartista, gioco dove mi dice il mister”

 

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Italia Femminile

Mondiali Femminili, ecco l’avversaria delle Azzurre agli ottavi

L'Italia femminile si appresta ad affrontare gli ottavi di finale. Dopo che le Azzurre hanno concluso il proprio girone da
Sebastiano Esposito, attaccante dell'Inter

L’Inter è campione d’Italia under 17: tripletta di Esposito alla Roma

L'Inter è campione d'Italia Under 17. Nella finale giocata questa sera, i nerazzurri battono per 3 a 1 la Roma.
Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma

Roma, senti il padre di Zaniolo: “Non sappiamo ancora con chi parlare per il futuro”

Il padre di Nicolò Zaniolo, centrocampista classe 1999 della Roma, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport abbracciando il
San Siro, tifosi dell’Inter

Inter, l’effetto Antonio Conte si fa già sentire: abbonamenti sold out !!

In tempi record gli abbonamenti dell’inter per la stagione 2019/2020 sono già quasi sold-out. Inutile girarci attorno: l’effetto di Antonio
Tomasz Kupisz, centrocampista del Bari

Bari, Tomasz Kupisz è un nuovo giocatore dei galletti

Il Bari, società neopromossa in Serie C, è riuscito a trovare l’accordo totale con il centrocampista Tomasz Kupisz. L’esterno l’ultima stagione
Maurizio Sarri, allenatore della Juventus

Come potrebbe giocare la Juventus targata Sarri? 4-3-3 con…

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus. La dirigenza bianconera lo ha presentato questa mattina, alle ore 11,00, davanti
Erik Ten Hag, allenatore dell'Ajax

Ajax e ten Hag ancora insieme: ufficiale il rinnovo fino al 2022

L'Ajax ha ufficializzato il rinnovo del contratto di Erik ten Hag, che siederà sulla panchina dei Lancieri almeno fino a

Scommesse Mondiali Femminile: quote e pronostico di Svezia-USA

Questa sera è in programma il match tra Svezia ed Usa, gara valevole per la fase a gironi del mondiale
Maxwell, ex terzino del PSG

Maxwell denunciato dalla moglie per minacce di morte e violenza

L'ex terzino di Inter, PSG e Barcellona Maxwell è stato denunciato dalla moglie per violenza e minacce di morte. E'
Fabio Paratici, dirigente della Juventus

Juventus, senti Paratici: “Sarri miglior allenatore per noi, è stato sempre la prima scelta”

Questa mattina alle ore 11,00 si è svolta la conferenza di presentazione del nuovo tecnico della Juventus Maurizio Sarri. Presente