Tifosi imbufaliti contro la Serie A: “E’ DAZN che uccide il calcio, la pirateria è una conseguenza dei vostri sbagli”

Continuano le polemiche di tanti tifosi contro la Serie A. In particolare la Lega ha lanciato una campagna contro la pirateria online ed il post su Twitter è stato inondato di messaggi negativi.

SERIE A, DAZN TRASMETTERA’ LE DIRETTE DELLE PARTITE FINO AL 2024

La piattaforma di DAZN avrà i diritti delle partite di Serie A fino alla stagione 2023/2024. Quest’anno, però, le dirette dei match potranno essere visti anche su SKY Q, grazie ad una partnership proprio tra SKY e DAZN che darà la possibilità a molti utenti di visionare la propria squadra con una qualità di streaming maggiore. Molte sono state le polemiche per l’assegnazione dei diritti della Serie A, soprattutto perché per vedere le partite gli utenti devono avere una connessione internet stabile oltre all’acquisto dell’abbonamento di DAZN.

Foto: logo DAZN

ABBONAMENTI DAZN, NEL 2022/2023 CE NE SARANNO DUE: MA CHE PREZZI !!

Dazn nei giorni scorsi, con una E-Mail, ha avvisato gli abbonati dei nuovi prezzi per vedere le partite di Serie A 2022/2023. La novità principale è l’aumento dei prezzi, che non è andata giù ai tifosi. Si parte con l’abbonamento “standard” a 29,99€. La visione dei match con questa modalità prevede l’uso di un dispositivo alla volta, ed i due dispositivi diversi in contemporanea sono contemplati solo se visti nella stessa casa (quindi stessa rete o stesso wifi). In alternativa all’offerta standard, Dazn ha inserito quella “Premium”. Tale abbonamento si distingue da quello normale sul fatto dei dispositivi. L’utente potrà vedere le partite di Serie A su due dispositivi diversi anche se si trovano a distanza e non nella stessa casa (o stessa rete). L’aumento di 10 euro per quest’offerta, però, ha suscitato diverse polemiche.

DAZN NEL CAOS, VALANGA DI DISDETTE DOPO L’AUMENTO DEL PREZZO DEGLI ABBONAMENTI

Era prevedibile che potesse accadere ciò, ma Dazn ha voluto comunque rischiare dopo aver annunciato l’aumento degli abbonamenti. Gli utenti stanno tempestando i social di messaggi con cui hanno comunicato l’immediata disdetta dal servizio. I prezzi lievitati di diversi euro non hanno convinto molti dei tifosi, che senza peli sulla lingua, dicono che preferiscono vedere le partite di Serie A tramite siti pirata come Rojadirecta o acquistare il pezzotto (IPTV). Secondo le ultime stime sembra essere triplicata la richiesta proprio di quest’ultimo, con gli utenti che vogliono rischiare la multa piuttosto che pagare le cifre che ha chiesto Dazn.

Spuntano ancora problemi di connessione per Dazn, alcuni utenti non riescono a vedere Sassuolo-Juventus.
Ennesimi problemi per Dazn. La schermata di un utente con la partita Sassuolo-Juventus bloccata.

DAZN NEL CAOS, LA PIATTAFORMA ATTACCATA ANCHE SOTTO AL POST DELLA SERIE A

Continuano le polemiche riguardo la piattaforma di DAZN. Sotto al post della Serie A contro la pirateria online, tantissimi tifosi hanno pubblicato dei commenti con cui hanno espresso tutto il proprio dissenso riguardo le dirette delle partite di Serie A. Di seguito alcuni messaggi.

https://twitter.com/Sanfra1407/status/1558411451181764610?s=20&t=qHy3tW9M-6ezwzzZGDvngg

https://twitter.com/albymesiano/status/1558417279091720198?s=20&t=qHy3tW9M-6ezwzzZGDvngg

Tutte le news sul calciomercato e non solo: CLICCA QUI

LEGGI ANCHE