Suning potrebbe chiedere un’estensione del prestito a Oaktree durante le trattative con PIMCO

La proprietà dell'Inter, Suning, potrebbe chiedere una proroga della scadenza del prestito all'Oaktree Capital nel mezzo di frenetiche trattative con PIMCO per il rifinanziamento.

Lo riferisce l'edizione cartacea odierna del quotidiano milanese Corriere della Sera, via FCInterNews.

Tutto sembra essere nell'aria in questo momento, mentre si avvicina la svolta decisiva per il futuro di Suning all'Inter.

Suning è in trattative con il fondo statunitense PIMCO ormai da alcune settimane.

Queste trattative sono state finalizzate a cercare di ottenere un nuovo prestito di 430 milioni. Tale importo verrebbe utilizzato per ripagare il debito che i proprietari dell'Inter hanno nei confronti di Oaktree.

Oaktree ha prestato Suning 275 milioni nella primavera del 2021. Alla proprietà nerazzurra spettano più tutti gli interessi accumulati, per un totale di circa 380 milioni, entro il termine del 20.

Poiché il lunedì è un giorno festivo in Lussemburgo, tale data verrebbe posticipata al 21.

Suning potrebbe chiedere l'estensione di Oaktree nel mezzo dei frenetici colloqui PIMCO

Al momento, però, non c'è stata alcuna conferma di un nuovo prestito da parte di PIMCO.

Circolano voci secondo cui Oaktree avrebbe creato ostacoli ai colloqui. Tuttavia, fonti del fondo lo hanno smentito.

In ogni caso, Suning si trova ora in una vera e propria crisi.

Se la proprietà dell'Inter non riesce a sbloccare la trattativa PIMCO nel giro di uno o due giorni avrebbero dovuto affrontare la prospettiva di non pagare il prestito di Oaktree.

In tal caso, la quota di controllo del 69% dell'Inter posseduta da Suning passerebbe nelle mani di Oaktree.

Il Corriere della Sera riferisce che Oaktree valuterebbe l'ipotesi di subentrare al timone.

Non necessariamente a lungo termine, ma almeno per un po' in vista di una vendita successiva.

Ma se Oaktree dovesse succedere a Suning, manterrebbe il progetto sportivo e commerciale esistente del club più o meno come è stato prima, con lo stesso personale.

Ma questa non è certo un’eventualità che Suning apprezzerebbe.

Il Corriere riferisce che, dietro le quinte, il presidente dell'Inter Steven Zhang resta calmo e fiducioso.

Il presidente nerazzurro continua a cercare di chiudere definitivamente il dialogo con PIMCO.

E il Corriere della Sera riferisce che Suning potrebbe chiedere a Oaktree una proroga sulla scadenza di lunedì, così da guadagnare un po' di tempo e agevolare il nuovo prestito di PIMCO.

Lascia un commento