Spalletti in conferenza: Naingollan convocato

25 Agosto 2018 - 15:31 di

Spalletti risponde alle domande dei cronisti presenti in sala conferenza. Qui di seguito i passaggi più importanti

Sulla squadra:” I giornali dicono che siamo l’anti Juve. Io dico che siamo una grande squadra e prima di pensare alla Juve, dobbiamo pensare ad essere l’anti Napoli o l’anti Roma visti i risultati dello scorso anno. Altrimenti se ogni settimana si pensa a chi siamo, rischiamo di diventare l’anti nessuno.”

Su Dalbert:” Dalbert ha fatto una partita come tanti altri e non vedo perchè addossare le colpe solo a lui. Dalbert ha grandi qualità e ce le ha fatte vedere durante il precampionato. Deve imparare a convivere con il nostro calcio per dimostrare chi veramente è. Io credo in lui e per questo non ho chiesto la sua cessione.”

Su Icardi: ” Se lui fa gol è un beneficio per noi. È un grande bomber ed ha delle caratteristiche ben precise. Può migliorare sull’aiuto nella costruzione del gioco e questo lo aiuterebbe a diventare ancora più pericoloso in zona gol”.

Su Naingollan: “Il giocatore è a disposizione, ma con lo staff medico siamo d’accordo di usare le pinze per evitare di fare danni più grossi”.

Sulla VAR: “io rimango dell’idea che le modifiche apportate son state fatte per avere una giustizia più obiettiva da parte di tutti. Sono dispiaciuto della sanzione ricevuta, anche se la accetto con rispetto, perchè non è vero quello che è stato riportato dal direttore di gara.”

Sul carattere della squadra:“abbiamo messo in imbarazzo il carattere del tifoso Interista. Avevamo fatto passi in avanti lo scorso anno nella corsa al quarto posto e quindi i nuovi devono appoggiarsi a quello zoccolo vecchio che aveva imparato a reagire dopo un gol preso. Sono tutti a disposizione e questo l’ho notato durante tutta questa settimana.”

Sul Torino:” Squadra che lotta su ogni pallone con il coltello tra i denti. Noi dobbiamo scendere in campo cercando la vittoria senza rinunciare ad imporre il nostro gioco e ad essere pronti ad andare anche oltre a quelle che sono le nostre normali qualità.”