SerieD, girone I: 90 minuti basteranno per avere una regina ? Vibonese a San Cataldo, Troina ospite dei Molossi. Ultima di campionato, play off e play out.
HOME>SERIE D>SerieD, girone I: 90 minuti basteranno per avere una regina ? Vibonese a San Cataldo, Troina ospite dei Molossi. Ultima di campionato, play off e play out.

SerieD, girone I: 90 minuti basteranno per avere una regina ? Vibonese a San Cataldo, Troina ospite dei Molossi. Ultima di campionato, play off e play out.

01 Maggio 2018 alle 08:45 di Redazione MCN

È partita già ieri la prevendita dei biglietti della partita Sancataldese – Vibonese. Nella giornata di oggi, i tagliandi si potranno acquistare presso lo stadio negli orari di segreteria, dalle 9.30 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.

Da domani (e fino a sabato sera), invece, della prevendita se ne occuperà esclusivamente l’Edicola Tabacchi Messina, che si trova a Vibo Valentia in via Piazza d’Armi, proprio nei pressi dello Stadio Luigi Razza.

C’è grande entusiasmo a Vibo e, soprattutto dopo l’assurda ingiustizia sportiva subìta dalla Società rossoblù traghettata dal Presidente Pippo Caffo e dal Direttore Generale Danilo Beccaria, tutta la città si è stretta intorno ai propri colori e si è creata un’atmosfera travolgente che ha permesso alla squadra di Nevio Orlandi di rispondere sul campo ai soprusi e a chi ha illuso un’intera comunità.

Vibo Valentia vuole la serie C, quella che le sarebbe spettata di diritto, quella che le è stata scippata ad agosto a causa di una prima proclamata e poi mancata riammissione.

Non ci si può fermare adesso. Lo sanno bene i vibonesi, i quali stanno preparando un vero e proprio esodo per la trasferta siciliana di San Cataldo. Ci sarà spettacolo anche sugli spalti per sostenere una squadra che, ad oggi, ha battuto ogni record possibile con il raggiungimento di 29 risultati utili consecutivi, il miglior attacco del girone ed, in trasferta, una delle difese migliori di tutta Italia.

Purtroppo però, ancora non basta. La vibonese dovrà obbligatoriamente vincere in Sicilia e sperare che la Nocerina si confermi squadra imbattuta davanti al proprio pubblico anche contro il Troina e per i rossoblù questo significherebbe staccare il pass diretto per la serie C.

Insomma, l’ago della bilancia saranno la Sancataldese e la Nocerina.

90 minuti separano, quindi, la serie d dalla fine della stagione regolare.

Se da un lato, nella bassa classifica ormai i play out sono sicuri per la Palmese che potrà sfruttare il vantaggio del turno casalingo, dall’altro lato, il Roccella spera ancora nella salvezza diretta dato che giocherà con il già retrocesso Paceco e che, con una vittoria avrebbe una differenza punti sul Palazzolo tale da permetterle la permanenza in d.

I playoff saranno disputati (sicuramente in casa) da una squadra tra Vibonese e Troina (attualmente entrambe al primo posto) e dalla Nocerina (terza posizione), e fuori casa da Ercolanese ed Igea Virtus.

L’ultima giornata di campionato della serie d, girone I vedrà, quindi, la Vibonese impegnata sul terreno di gioco della tranquilla ed ormai salva Sancataldese ed il Troina alla corte della Nocerina che non ha mai perso in casa ed , in difesa, si conferma la migliore squadra del campionato.

Per ironia della sorte, l’Ebolitana e la Palmese (squadre condannate ai play out), saranno impegnate in casa rispettivamente contro l’Ercolanese e l’Igea Virtus ( squadre, invece, destinate a disputare i play off).

Gli altri turni della 34esima ed ultima giornata di campionato sono:

  • Cittanovese – Palazzolo
  • Gela – Acireale
  • Isola Capo Rizzuto – Messina
  • Paceco – Roccella
  • Portici – Gelbison

Domenica prossima calerà il sipario sul campionato ma non è detto che bastino 90 minuti per decretare la regina del girone.

Campionato spettacolare e dalle mille sorprese quello della serie d, che si conferma uno dei più difficili ed imprevedibili in assoluto.

Laura Barbuto

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus

Juventus, secondo colpo a parametro zero

In attesa degli sviluppi sulla trattativa con il difensore dell'Ajax Matthijs De Ligt, la Juventus sta per chiudere un altro
Roberto Mancini, CT dell'Italia

Italia U21, Roberto Mancini: “Eliminazione ingiusta, Di Biagio ha fatto un ottimo lavoro”

Il giorno dopo l'amara eliminazione dell'Italia Under 21 dagli Europei di categoria, Roberto Mancini, allenatore della Nazionale maggiore, ha commentato
Edin Dzeko, attaccante della Roma

CdS: l’Inter annuncerà Edin Dzeko dopo il 1° Luglio

"Seppur ci sia ancora da lavorare sulla distanza tra Roma e Inter alla fine sarà fumata bianca per vedere Edin
Salvatore Tuttolomondo, dirigente del Palermo

Palermo, Tuttolomondo a Sportitalia: “Documentazione consegnata alle 23,59”

Dopo la notizia trapelata in queste ultime ore della mancata iscrizione del Palermo Calcio al prossimo campionato di Serie B,

Caos Serie B, il Palermo non parteciperà al prossimo campionato

Incredibile quello che sta succedendo. Il Palermo non ha consegnato le documentazioni necessarie per l'iscrizione al prossimo campionato cadetto, e
Luigi Di Biagio, CT dell'Italia U21

Italia U21, Di Biagio…che disastro: dimettiti prima di perdere la faccia

L'Italia under 21 è fuori dall'Europeo di categoria. La competizione, che si sta svolgendo in Italia, perde una protagonista, pretendente
Alvaro Morata, attaccante dell'Atletico Madrid

Morata consiglia a Padoin: “Vieni all’Atletico”

Dopo 3 anni si è conclusa l'avventura al Cagliari di Simone Padoin. L'ex Atalanta ha detto addio ai rossoblù con

Romania-Francia 0-0, è biscotto amaro: Italia eliminata

Brutta partita a Cesena. E' stato evidente che nessuna delle due squadre avesse reali intenzioni di vincere la partita. Molto
Inter e Barcellona

Inter, possibile clamoroso scambio tra il Barcellona ed i nerazzurri

Inter e Barcellona avrebbero aperto una trattativa per uno scambio di prestiti tra Naingollan e Vidal. Secondo quanto riporta Sportmediaset, i
Simone Padoin, esterno ex Cagliari

Cagliari, Padoin saluta i sardi su Instagram: “In tre anni ricordi stupendi…”

Le strade di Simone Padoin ed il Cagliari si dividono dopo tre anni. L'ex giocatore della Juventus ha voluto salutare