Vis Pesaro-Arezzo 3-2, Camplone: “Oggi un furto legalizzato, meritavamo noi”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Andrea Camplone, tecnico dell’Arezzo, ha parlato a fine gara, commentando la sconfitta per 3-2 sul campo della Vis Pesaro. L’Arezzo, avanti per 2-1, ha subito la rimonta della Vis Pesaro nel secondo tempo, perdendo 3-2 appunto, e restando in solitaria sul fondo della classifica del Girone B di Serie C. Padroni di casa che invece si allontanano dalla zona bassa della classifica salendo al 13esimo posto. L’ultima sfida prima della sosta, valevole per la 17esima giornata di campionato, vedrà l’Arezzo impegnato tra le mura amiche contro il Legnago, un’altra importante sfida per non perdere il treno salvezza, contro l’attuale 14esima in graduatoria. Queste le parole di Andrea Camplone, allenatore dell’Arezzo:

SULL’ARBITRO: “L’Arezzo oggi avrebbe strameritato la vittoria, tornare a casa senza nemmeno un punto è stato un furto. Un furto legalizzato perché ci ha pensato l’arbitro a non farci portare punti a casa. Non ho mai visto un arbitraggio vergognoso come questo, mi dispiace ma è così. Se la squadra è più brava di noi battiamo le mani ma oggi è stato proprio un furto. Alla fine è stato espulso anche Kodr e con Borghini squalificato mercoledì siamo in piena emergenza in difesa. L’arbitro ci ha massacrato e non è la prima volta. Loro come si buttano in area fischiano rigore, noi per prenderne uno ci devono ammazzare… Il calcio è bello e non dobbiamo rovinarlo con questi atteggiamenti sbagliati“.

SULLA PARTITA: “Mi dispiace perché la squadra ha giocato molto bene, ha creato tante occasioni da gol, abbiamo fatto una grandissima partita ma al minimo errore siamo stati nuovamente puniti Entrambe le squadre hanno fatti errori, solo che loro sono stati più bravi a sfruttarli. Stiamo giocando tantissimo ma nonostante questo la squadra ha retto ritmi molto alti e sono contento di questo. Ho visto una squadra viva ma purtroppo è un periodo che non va, speriamo di prendere 3 punti all’ultima partita e festeggiare un buon Natale. La squadra sta iniziando a stare bene, siamo stati attenti e aggressivi per larghi tratti di gara. Ci manca un po’ di brillantezza, tornare a casa con un punto non sarebbe stato giusto, figuriamoci senza punti. Avremmo strameritato la vittoria, cerchiamo di ripartire dalle cose buone“.

Nel post partita di Vis Pesaro-Arezzo ha parlato anche Mariano Arini, centrocampista degli amaranto:

Sia questa che la scorsa partita avremmo meritato di più. Purtroppo in due partite abbiamo raccolto solo un punto quando ne avremmo meritati almeno 4. Quello che stiamo facendo non basta, dobbiamo fare di più, stare più attenti. Paghiamo cari i nostri momenti di blackout a caro prezzo, roviniamo belle prestazioni purtroppo. Abbiamo preso 4 gol e sono tanti, dobbiamo tutti metterci di più. Non mi piace parlare di arbitro, non voglio alibi. L’arbitro sbaglia come sbagliamo noi calciatori in campo. Non è possibile che una squadra in vantaggio, che deve salvarsi, si faccia rimontare. Dobbiamo fare di più, così non basta“.

Foto: profilo ufficiale Twitter Arezzo Web

COMMENTA L'ARTICOLO