Padova, Mandorlini: “Il primo posto deve essere la base di partenza”

Ha parlato Andrea Mandorlini, tecnico del Padova, alla vigilia della partita contro l’Arezzo:

“Tutto passa dalla partita di domani, bisogna far di tutto per vincere, siamo contro una squadra in difficoltà che cercherà di portar via punti. Far bene significa vincere. Non ci sono partite facili, ho fatto l’esempio ai ragazzi del Bayern Monaco, a Legnago abbiamo fatto fatica, vinto nel recupero, ora bisogna dare continuità perché questa posizione raggiunta deve essere la base di partenza. Qualcosa cambierò, ma non rivelo mai la formazione, ho dei punti cardini, ma qualcosa faremo anche domani. Ronaldo diffidato? Se dovesse giocare non conta niente che sia preoccupato o meno dell’ammonizione, si gioca la partita e poi vediamo domani. Se gioca non deve essere assolutamente condizionato. Germano? E’ a disposizione, a sinistra giocherà Gasbarro vista l’assenza di Curcio. Tutte le squadre hanno problemi giocando ogni tre giorni, sarà un’altra partita come Legnago, dura e che necessita pazienza e rabbia nel cercare il risultato. Santini decisivo a partita in corso? Indubbiamente abbiamo una rosa importante, lui dimostra che pur non giocando con continuità è un giocatore importante anche a partita in corso, siam contenti, è un giocatore fastidioso, ci ha messo lo zampino anche nel primo gol. Mandorlini? Matteo sta benino, non benissimo, vuoi il covid, vuoi qualche problema sorto da inattività, ma è quasi pronto. Paponi dovrebbe rientrare dalla prossima settimana, Nicastro è rientrato, è a pieno organico, sta facendo molto bene”.

Fonte: TuttoC.com

LEGGI ANCHE: BARI, CITRO OPERATO AL CROCIATO. HA GIA’ INIZIATO IL PROGRAMMA DI RECUPERO

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads