Ghirelli: “Il tema delle riforme è stato affrontato nell’ultimo Consiglio Federale, ma la B non può prendere decisioni da sola”

Fonte foto: Logo Serie C (Lega Pro)

Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, ha parlato delle possibili riforme dei campionati nella lunga intervista rilasciata a Tuttosport. La Lega B vorrebbe solo tre retrocessioni in C dal prossimo anno. Così ha parlato Ghirelli:

“Nell’ultimo Consiglio Federale è stato affrontato il tema delle riforme. Ma la proposta è stata rispedita al mittente. Il motivo? Una lega non può prendere una decisione che incide su un’altra lega. Noi siamo gli unici ad aver attuato una vera riforma, passando da 90 a 60 società, senza incidere sugli altri campionati. Ovviamente c’è il bisogno urgente di un’altra vera riforma.  Il calcio italiano deve tornare ad essere competitivo nel mondo. Tutti i nostri club sono fuori dall’Europa, a parte la Roma. Alla Lega Pro il compito di formare i giovani e scegliere i maestri adatti. Serve un’autoriforma al nostro interno. Una B a due gironi o  una B2? Posso dire di metterci intorno a un tavolo. Ragioniamo con una visione di sistema secondo le proprie particolarità. Dobbiamo essere lucidi e sereni. E poi mi chiedo: che sostenibilità economica avrebbe una B raddoppiata”.

LEGGI ANCHE: Casertana, tutti negativi al nuovo ciclo di tamponi

LEGGI ANCHE: Piacenza, Scazzola: “Vogliamo centrare la salvezza diretta”

Fonte Dichiarazioni: Tuttosport

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads