Arezzo-Modena 0-1, Camplone: “Preso gol alla prima occasione, colpa nostra”

arezzo camplone
Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Andrea Camplone, tecnico dell’Arezzo, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della sconfitta per 1-0 contro il Modena, al “Città di Arezzo“. Gli amaranto restano dunque all’ultimo posto in classifica solitario, mentre i Canarini salgono al quarto posto in graduatoria. Ecco le parole di Mister Camplone al termine della gara:

SUL RISULTATO: “C’è molto rammarico perché abbiamo fatto una grandissima partita contro una squadra molto forte. Non abbiamo concesso praticamente niente e alla prima occasione ci hanno segnato. Peccato perché poteva essere un punto importante anche per il morale oltre che per muovere la classifica. Dobbiamo continuare su questa via. Modena oggi molto cinico, a noi sta girando molto male, dobbiamo dare ancora di più“.

SULLA PARTITA: “Nel primo tempo abbiamo avuto un paio di occasioni noi, con i nostri quinti Luciani e Benucci soli sul secondo palo che hanno tirato fuori. Il Modena invece alla prima occasione ha segnato, nel primo tempo non avevano mai tirato. Abbiamo preso gol su una disattenzione, su un fallo laterale buttato dentro. Non so se Monachello fosse in fuorigioco o meno… Ma non m’importa questo. Se difendi a 5 non puoi lasciare un uomo libero in grado di colpire a rete, è stata colpa nostra. Oggi era importante non perdere, le prossime non possiamo sbagliare e dobbiamo andare a fari punti“.

SUGLI INDISPONIBILI: “Cherubin farà gli esami strumentali e quasi sicuramente non ci sarà per la prossima. Kodr si era fermato in allenamento e in settimana vedremo, siamo contati in difesa. Poi dobbiamo vedere come sono usciti i ragazzi dalla partita. Non giocheremo d’attesa, dobbiamo andare a giocare all’attacco per fare punti“.

Anche Niccolò Belloni, centrocampista dell’Arezzo, ha parlato a fine partita:

Il Modena non meritava, abbiamo dato l’anima abbiamo sbagliato su una occasione e abbiamo pagato. Fortunatamente giochiamo ogni tre giorni e possiamo rimediare già a partire dalla prossima. Dobbiamo vincere a tutti i costi. L’atteggiamento era quello giusto, loro giocano molto bene ma pur essendo forti contro di noi hanno fatto fatica. Siamo una squadra di una posizione più alta in classifica. Il ruolo mi è piaciuto, a volte provavo ad allargarmi di più per sfruttare le mie caratteristiche. Mancano 3 partite da giocare ogni tre giorni, a gennaio con le settimane tipo andrà sicuramente meglio“.

Foto: profilo ufficiale Facebook S.S. Arezzo

COMMENTA L'ARTICOLO