Arezzo, Camplone: “Ci sarà spirito di rivalsa, Mister della Vis Pesaro prima era qui”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Vigilia di Vis PesaroArezzo per il tecnico degli amaranto Andrea Camplone, che ha parlato in conferenza stampa presentando la trasferta nelle Marche valevole per la 16a giornata del Girone B di Serie C. Dopo il pareggio per 1-1 ottenuto all’ultimo respiro contro il Fano al “Città di Arezzo“, gli uomini di Camplone sono chiamati a fare risultato anche sul campo di Pesaro, in un momento dove è d’obbligo continuare a fare punti per non perdere contatto con chi sta davanti. L’Arezzo si trova infatti all’ultimo posto della classifica del Girone B,  mentre la Vis Pesaro ha 7 punti in più ed si trova al 15esimo posto, appena fuori dalla zona play-out. Queste le parole in conferenza stampa di Andrea Camplone, allenatore dell’Arezzo:

SULLA GARA CON IL FANO: “Non siamo stati tanto pericolosi ma in questo momento è normale che non ci sia fluidità di manovra visto che ci alleniamo molto poco. Rispetto ad altre partite comunque abbiamo osato molto di più, la squadra ha dato quello che poteva dare in quel momento. Li abbiamo chiusi nella loro metà campo a tratti nel secondo tempo, con anche i quinti molto alti. Siamo una squadra che ancora non riesce a fare pressione tutta la partita, ma stiamo facendo il possibile giocando ogni tre giorni, abbiamo dato il possibile“.

SUGLI ASSENTI: “Cherubin si è fermato stamattina. La scorsa non hanno giocato Zuppel, Di Paolantonio e Cutolo perché ho fatto le rotazioni, dobbiamo cambiare per non perdere qualcuno strada facendo. Non ci fermiamo da tempo. Zuppel prima che arrivassi aveva solo 15 minuti di gioco, noi lo teniamo in considerazione e lo facciamo giocare spesso. Adesso siamo in emergenza, Pesenti si è fatto male, ho provato Di Nardo. Non ci sono allarmismi se gioca uno o l’altro. Cutolo e Di Paolantonio hanno praticamente sempre giocato, non sono scesi in campo per turnover. Anche dalla panchina possono cambiare la partita, sono stati bravi ad incidere anche subentrando“.

SULLA VIS PESARO: “Incontriamo una squadra che gioca a calcio, veloce e aggressiva, che in casa si fa rispettare. Non potremo fare gli attendisti, dobbiamo rispondere botta su botta. Andremo lì per attaccare, non siamo capaci di far barricate. Spesso subiamo gol anche nei primi minuti, dobbiamo partire nel modo giusto come fatto contro il Fano, non possiamo andare a fare una partita di attesa, non ce lo possiamo permettere. Ci sarà spirito di rivalsa anche perché il loro mister prima era quello che c’era qui a Arezzo, molti si vorranno mettere in mostra. Ci sono anche degli ex, tutti vorranno fare belle figura, partita da non sottovalutare assolutamente. I ragazzi sanno quello che dobbiamo fare. Loro attaccano anche in 5, sono aggressivi, però chiaramente lasciano qualche spazio dietro. Si divertono, hanno mentalità sbarazzina. Loro però hanno 15 punti e noi non possiamo permetterci di essere poco accorti dietro. Dobbiamo stare attenti perché come ci cala l’attenzione, subiamo gol“.

SUL MODULO: “La squadra si sente più sicura difendendo a 3 in questo momento, riusciamo anche a spingere con gli esterni. Ci dà più garanzie, quindi continuiamo su questa strada“.

LEGGI ANCHELa Serie C arriva negli USA, America Latina, Argentina e Australia. Accordo firmato con Mister C

LEGGI ANCHE: Carpi, dieci positivi al Covid-19: rinviata la sfida contro il Matelica

Foto: profilo ufficiale Facebook S.S. Arezzo

COMMENTA L'ARTICOLO