SERIE C: il Potenza cade all’esordio sotto i colpi di Ciccone e compagni (Highlights)

18 Settembre 2018 - 22:05 di

Esordio non indimenticabile per la compagine di Nicola Ragno, che si vede sopraffare da un Catanzaro pimpante sin dalle prime battute di gioco.

IL TAR DEL LAZIO SOSPENDE ALCUNE GARE DI SERIE B E DI SERIE C
ACQUISTA IL PALLONE DELLA SERIE B A 19 EURO !!

Bastano infatti 6 minuti alle Aquile per sbloccare il risultato, in seguito ad un’accelerazione improvvisa di Nicoletti che viene steso all’interno dell’area di rigore ospite. Dal dischetto si presenta Ciccone che spiazza Ioime fissando il risultato sull’1-0 . Nei primi venti minuti di gioco il copione rimane invariato: è il Catanzaro ad avere le redini della partita, sfruttando qualche insicurezza di troppo e un’amalgama ancora tutta da trovare tra le file degli ospiti. Giunti alla seconda metà di primo tempo, il Potenza tira fuori la testa, schiacciando i padroni di casa negli ultimi 20 metri e andando ad un passo dal pareggio con Guaita, il quale su splendido suggerimento di Emerson si ritrova a tu per tu con Golubovic ma non trova l’impatto giusto con il pallone concedendo una parata agevole all’estremo difensore sloveno. Nel secondo tempo i lucani cercano di alzare ritmo e baricentro per mettere alle corde il Catanzaro. La manovra del Potenza sembra però non prendere mai ritmo e complice uno Strambelli non ispiratissimo le rifiniture per Guaita prima e França poi tardano ad arrivare. La squadra calabra riesce a difendersi con ordine e compattezza, mantenendo i reparti corti e sfruttando una monumentale prestazione di Riggio, centrale classe 96 in costante crescita sotto la guida di Auteri. Si arriva così al triplice fischio dell’arbitro Carella che fa calare il sipario allo stadio Ceravolo regalando i primi tre punti ai giallorossi di fronte al proprio pubblico. Il Potenza dal canto suo, torna a casa senza raccogliere punti, ma vedendo i primi germogli di quanto seminato nella scorsa estate: Ragno può contare su una squadra motivata e con personalità, che ha saputo imporre il proprio gioco nonostante la situazione di svantaggio dopo appena 6 minuti. Settimana prossima i lucani saranno chiamati a reagire immediatamente per non creare un distacco incolmabile dalle prime della classe. Al Viviani arriverà il Monopoli, il quale dopo essersi visto rinviare l’esordio con il Catania avrà voglia di smuovere la propria classifica.

TABELLINO

CATANZARO: Golubovic, Celiento, Riggi, Pambianchi, Statella, Iuliano (De Risio dal 80′), Maita (k), Nicoletti, Giannone (Kanoute dal 62′), Ciccone (Repossi dal 74′), Fischnaller (D’Ursi dal 62′). All.: Gaetano Auteri. A disposizione: Elezaj (PT), Infantino, Favalli, Signorini, Eklu, Mittica (PT), Figliomeni, Posocco.

POTENZA: Ioime, Dettori (k), Strambelli, Coccia, Piccinni, Giron, Sales, Genchi, Ramos Borges, Di Somma, Guaita (França dal 66′). All.: Nicola Ragno. A disposizione: Breza (PT), Matino, Panico, Caiazza, Pepe, Matera, Mazzoleni (PT), Fanelli, Leveque, Coppola.

Arbitro: Luigi Carella di Bari
Assistenti: Giovanni Mittica e Dario Gregorio di Bari.
Marcatori: Ciccone (C) rig. 7′.
Ammoniti: Pambianchi (C), Ramos Borges (P), Genchi (P), Di Somma (P)

ALTRE NEWS