Verso Perugia-Brescia, parla Inzaghi: “Spero sarà la prima gioia che dedicherò a mio figlio che sta per nascere”

Foto: profilo Instagram Filippo Inzaghi

In occasione della vigilia della partita contro il Perugia, ha parlato Filippo Inzaghi il quale ha rilasciato in conferenza queste parole: ““Ho rivisto la gara con il Como e i dati ovvero 15 angoli, 70% di possesso, 16 tiri in porta, mi hanno fatto capire che la prestazione c’è stata. Abbiamo commesso degli errori, che dobbiamo evitare. Andiamo ad affrontare un avversario forte: il Perugia a Benevento meritava di vincere, ha vinto a Cremona e su un campo così non si vince a caso. Siamo consci della nostra forza, bisogna andare a giocarcela contro chiunque. Dopo Como, tutti avremmo voluto giocare il giorno dopo e non fare la sosta, ma dobbiamo pensare a un discorso globale, non solo all’ultima gara; abbiamo fatto bene per sette partite, facendo già più delle aspettative. Ho letto un’intervista di Braida, che non ci ha inserito tra le 7–8 favorite: se un dirigente così navigato la pensa in quel modo, vuol dire che abbiamo volato troppo alto. Il presidente in estate ha detto che dovevamo salvarci poi ha fatto determinati acquisti e l’obiettivo è diventato arrivare nelle prime otto. La gente è la prima a essere realista: non possiamo vincerle tutte. Ne perderemo altre, ma possiamo divertirci. Senza pressione però, quelle mettetele a me, lasciamo stare i ragazzi, che hanno bisogno di fiducia e del proprio pubblico. Mettiamoci in testa che se dovessimo ottenere qualcosa d’importante sarebbe un anno straordinario. L’obiettivo è entrare nelle prime otto”

Leggi anche: Verso Napoli-Torino, Juric: il tecnico potrà contare su due rientri importanti

Fonte: Tuttomercatoweb