Serie B 20° giornata: Vince il Foggia, pari Lecce e Benevento.

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Serie B 20° giornata: pari tra Lecce e Benevento.

Primo Tempo deludente al “Via del Mare” tra Lecce e Benevento. I salentini si fanno preferire, rendendosi pericolosi in un paio di occasioni con Scavone che costringe all’intervento il portiere avversario, ma la partita è molto bloccata. Nel finale di primo tempo, però, sono i sanniti a rendersi pericolosi con Coda che sfiora il gol su una distrazione della difesa leccese.

Nel secondo tempo il Lecce comincia subito bene, sfiorando il gol in due occasioni clamorose, prima con Falco e poi con Mancosu. Al 62′, proprio Falco serve Mancosu che trafigge con un bel tiro il portiere del Benevento Montipò per l’1-0 Lecce. La gioia dei padroni di casa dura appena nove minuti: al 71′ il Benevento pareggia con Coda su assist di esterno destro di Insigne che sfrutta un errore dell’ex Lucioni. Gol che fissa il risultato sull’1-1.

Serie B 20° giornata: Foggia corsaro a Carpi.

I Satanelli sbloccano la gara dopo appena nove minuti con Pietro Iemmello, che segna sulla ribattuta dopo aver colpito il palo al termine di un’azione personale. Il Carpi prova la reazione immediata, rendendosi pericoloso in un paio di occasioni, ma il primo tempo finisce con gli ospiti in vantaggio di una rete.

Nella ripresa tanta intensità da parte di entrambe le squadre. Marsura sfiora il pari al 53′ centrando l’esterno della rete. All’82’ gli emiliani usufruiscono di un calcio di rigore concesso per fallo di Zambelli su Jelenic: sul dischetto si presenta l’esordiente Mattia Vitale che si fa ipnotizzare da Norbert. Sull’azione successiva, proprio Zambelli pesca in area Iemmello che stoppa e tira segnando la doppietta per il 2-0 che chiude la gara. Vittoria importantissima per i rossoneri contro una rivale diretta nella lotta salvezza.

 

Serie B 20° giornata: pareggio a reti bianche tra Crotone e Cittadella.

Prima frazione di gioco piuttosto bloccata  anche tra CrotoneCittadella. I calabresi reclamano un rigore per un presunto fallo su Simy, per il resto niente da segnalare e il primo tempo si conclude a reti bianche. Nei secondi quarantacinque minuti le due squadre attaccano, visto che il pari non serve a nessuno. Tuttavia, commettono un sacco di error. Nell’ultimo quarto d’ora assalto del Crotone rivitalizzato dalle sostituzioni, ma il risultato non cambia, la gare si conclude sullo 0-0.

COMMENTA L'ARTICOLO