Pescara, ecco i primi colpi

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Ci siamo, il mercato sta entrando nel vivo e come ogni anno le squadre del campionato di serie B risultano fra le più attive, nel tentativo di arricchire la propria rosa di nomi validi e che possano contribuire al raggiungimento dei rispettivi obiettivi, siano essi legati alla promozione siano essi legati alla salvezza.

Per il Pescara l’addio di Pettinari in attacco, accasatosi al Lecce, ha rappresentato una perdita importante, ma come risposta sono stati depositati nella giornata di oggi i contratti di tre giovani calciatori; stiamo parlando di Josè Machin, duttile centrocampista guineano classe 1996 riscattato dalla Roma per 800mila euro e che si è già messo in mostra nel campionato cadetto sia a Brescia sia proprio a Pescara, collezionando 21 presenze ed 1 gol con le Rondinelle ed 11 apparizioni condite da due reti con i Delfini; Daniele Celiento, difensore napoletano 23enne arrivato a parametro zero dalla Pistoiese e Alessandro Celli, centrale difensivo classe 1997 ex Latina e Fidelis Andria. Il Delfino ha inoltre confermato Nicolas Mercado, centrocampista italo-argentino, fino a questo momento componente dell’Under 17 abruzzese.

Ma oltre ai giovani in serie B sono importanti anche gli uomini di esperienza ed è per questo che il presidente Sebastiani ha piazzato subito tre colpi importanti che rispondono ai nomi di Gennaro Scognamiglio, difensore ex Trapani che si libererà a breve dal Cesena, Massimiliano Gatto, esterno offensivo classe 1995 che ha militato nel Pisa e nella Pro Vercelli, con la quale ha ancora un anno di contratto che verrà prolungato con il Delfino, ed infine Ledian Memushaj, centrocampista albanese già in forza al Pescara dal 2014 al 2017 (96 presenze ed 8 gol) e che arriverà dal Benevento.

Dimenticare il pessimo campionato appena concluso per potersi concentrare sull’inseguimento di un piazzamento playoff: questo è l’imperativo di un Pescara che non ha intenzione di deludere nuovamente le aspettative.

https://www.facebook.com/delfinopescara1936

Tags:
COMMENTA L'ARTICOLO