Pari e patta tra Palermo e Benevento nell’anticipo della Serie B.

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Palermo e Benevento si dividono la posta in palio con uno scialbo 0-0 nell’anticipo della 14.a giornata del campionato di Serie B, al termine di una partita molto bloccata.

Nel primo tempo, la prima occasione è del Benevento al 7′ con un’azione personale di Coda che calcia da 20 metri. Conclusione deviata in corner. I ritmi sono, però, piuttosto blandi. Il Benevento, con il suo 3-5-2, non concede molto al Palermo e prova a rendersi pericoloso su palla inattiva. In particolare, al 27′ ancora Coda devia di testa una punizione battuta dalla sinistra da Viola ma non trova lo specchio della porta. Lo stesso Coda ha sui piedi l’occasione più nitida del primo tempo: al 36′ penetra in area vincendo un rimpallo e calcia di poco alto sulla traversa.

Per il resto, partita bloccata con due squadre molto organizzate sul piano tattico, anche se i sanniti si fanno preferire per gestione del pallone e pericolosità in fase offensiva. I padroni di casa, si fanno però vivi al 40′ con Nestorovski calcia fuori. Poco dopo, diagonale di Haas deviato in angolo da Montipò.

La ripresa comincia sulla falsariga della prima frazione. Il Benevento perde Viola e Letizia per infortunio, mentre il Palermo si fa notare con una conclusione inguardabile di Puscas al 50′. Al 59′ altro colpo di testa di Coda su un cross dalla sinistra e palla che sfiora di pochissimo la traversa. Poco dopo, è il portiere del Palermo Brignoli a negare la gioia del gol all’attaccante dei sanniti che aveva impattato ancora il pallone di testa. Brignoli che deve ripetersi al 67′ su un tiro di Buonaiuto, diretto all’incrocio dei pali. Palermo e Benevento, però, sono complessivamente molto attente in difesa, lasciando poco spazio ai rispettivi attacchi. In particolare, gli ospiti sono ben schierati in campo riuscendo a contenere la manovra degli avversari.

All’ 82 occasione clamorosa per i rosanero: errore in disimpegno di Billong, Nestorovski recupera palla e mette in mezzo per Trajkovski che calcia alto un rigore in movimento. La squadra di Stellone crea altre due occasioni interessanti nel giro di pochi minuti, ma non è fortunata. I rosanero crescono nel finale: all’ 89 tacco di Nestorovski a servire Falletti. Conclusione da dimenticare. In pieno recupero, Buonaiuto non trova il pallone ad un passo dalla porta. Sul ribaltamento di fronte, punizione dal limite per il Palermo: batte Nestorovski che trova la deviazione della barriera, poco dopo il macedone spreca un’occasione da posizione favorevole su assist di Alesaami. L’ultimo sussulto di una gara estremamente equilibrata. Pareggio giustissimo.

 

TABELLINO

Palermo (4-3-1-2): Brignoli; Salvi (82′ Rispoli), Bellusci, Rajkovic, Alesaami; Jajalo, Murawski (65′ Falletti); Haas, Trajkovski; Nestorovski; Puscas (89′ Moreo). A disposizione: Pomini, Rispoli, Accardi, Moreo, Embalo, Ingegneri, Chochev, Falletti, Fiordilino, Szyminski, Mazzotta, Pirrello. Allenatore: Roberto Stellone.

Benevento (3-5-2): Montipò; , Volta, Billong, Di Chiara; Maggio, Bandinelli, Viola (47′ Buonaiuto), Tello, Letizia (53′ Ricci); Asencio, Coda. A disposizione: Puggioni, Sperandeo, Antei, Buonaiuto, Gyamfi, Gori, Cuccurullo,F. Ricci, Volpicelli, Filogamo. Allenatore: Cristian Bucchi.

AMMONITI: 26′ Jajalo (Palermo), 56′ Rajkovic (Palermo), 63′ Billong (Benevento),  72′ Salvi (Palermo), 81′ Maggio

COMMENTA L'ARTICOLO