Monza, Brocchi mastica amaro: “Sconfitta che fa male, sono il primo ad essere arrabbiato. Chiedo positività nell’ambiente”

Sorry! You are blocked from seeing ads

SEGUICI SU

Boccone amaro per il Monza di mister Cristian Brocchi per la sconfitta (4-1) andata in scena quest’oggi contro il Venezia. Queste le parole del mister dei brianzoli nel post-partita:

“Non ha funzionato l’approccio, siamo partiti molto male. È un peccato perché avevo avvisato i ragazzi, avevano preparato la gara in maniera più aggressiva, ma l’approccio è stato sbagliato. La partita si è messa subito male, abbiamo preso due gol a difesa schierata. Dopo diventa tutto difficile, loro si chiudevano e giocavano di ripartenza. La gara si è incanalata nella maniera sbagliata”.

COSA SERVE PER RIPARTIRE?

“Servirà quello che abbiamo già fatto in altre situazioni, ma la cosa che deve essere chiara a tutti è che bisogna andare in campo con la giusta aggressività e attenzione. Non si parla di un discorso tecnico, ma di forza caratteriale”.

MOLTI GOL SUBITI ALL’INIZIO:

“È un argomento che affronto spesso con la mia squadra e con la società, abbiamo vinto soltanto due partite quando abbiamo preso gol. Ci deve far ragionare, è una cosa sulla quale sto lavorando. Io non posso entrare e cambiare mente e corpo del giocatore, bisogna lavorarci da squadra. Abbiamo bisogno di aiuto e sostegno, non di mettere sulle spalle la pressione di vincere a tutti i costi una partita”.

MOMENTO PIU’ COMPLICATO DEL CAMPIONATO?

“Quello che chiedo a tutti è creare positività nell’ambiente. Fa male, io sono il primo ad essere arrabbiato. Fino ad oggi abbiamo fatto un buonissimo campionato, ora ci sono otto finali da giocare. L’errore più grande che si può fare è quello di rovinare quel qualcosa di immenso che stiamo cercando di fare. Dobbiamo essere una grande famiglia e remare tutti uniti per raggiungere un sogno da realizzare, ma si conquisterà solo con tanta fatica e unione”.

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads