19.a giornata Serie B: difensori goleador e Palermo campione d’inverno.

30 Dicembre 2018 - 17:00 di [ Articolo letto: 52 volte ]

19.a giornata Serie B: ultima giornata del girone d’andata.

Si chiude il 2018 del campionato di Serie B con la diciannovesima e ultima giornata d’andata. Dopo il 2-2 nel lunch match tra Foggia Verona, si sono giocate cinque gare pomeridiane alle ore 15, compreso il big match Benevento-Brescia, iniziato alle 16.

19.a giornata Serie B: il Palermo espugna Cittadella.

La capolista Palermo si aggiudica il titolo platonico di campione d’inverno vincendo sul difficile campo del Cittadella. I padroni di casa sfiorano più volte il gol del vantaggio, ma è il Palermo a passare al 6′ del secondo tempo con l’uruguaiano Falletti. Vittoria di misura e sofferta per i rosanero che concludono il 2018 in testa alla classifica del campionato cadetto.

19.a giornata Serie B: grande rimonta del Pescara a Salerno.

Partita vibrante a Salerno tra la Salernitana e il Pescara. I campani  sbloccano la gara al 13′ grazie alla segnatura dell’ex biancazzurro Raffaele Pucino di testa su calcio di punizione. Dopo un gol annullato al Pescara per fallo in attacco di Gravillon, al 35′ è proprio quest’ultimo che ferma con una mano un traversone basso di Akpa Akpro. Per l’arbitro è calcio di rigore, trasformato da Vitale. Neanche un minuto e gli ospiti accorciano con un’incornata del solito Mancuso, trovando poi il pari dopo sette minuti nel secondo tempo con il difensore Scognamiglio che devia un cross di Brugman ad un centimetro dalla linea di porta. Otto minuti dopo, la squadra di Pillon completa la rimonta ancora con Mancuso che spinge di testa un traversone di Marras. Ancora Mancuso all’ 80 fa tripletta con uno splendido gol e consegna il secondo posto in solitaria alla sua squadra.

19.a giornata Serie B: Il Crotone si fa rimontare in casa dell’Ascoli.

Continua il digiuno di vittorie per  il Crotone riaffidato al tecnico Giovanni Stroppa, che perde 3-2 in casa dell’Ascoli. Pitagorici passano dopo appena nove minuti grazie al gol sotto misura dell’attaccante nigeriano Simy. Al 16′ arriva anche il 2-0 con il giovane Marco Firenze che devia di testa un cross di Valietti. Gli ascolani, irriconoscibili nel primo tempo, riaprono la partita dopo due minuti nella ripresa grazie al difensore Riccardo Brosco. I padroni di casa pervengono al pari all’ 89 con Giacomo Beretta che approfitta di uno svarione difensivo in area crotonese. Poi al 95′ la squadra di Vivarini con Simone Ganz che viene espulso dopo l’esultanza per doppia ammonizione. Rimonta clamorosa per l’Ascoli.

19.a giornata Serie B: La Cremonese dilaga con il Perugia.

Torna alla vittoria dopo quasi un mese la Cremonese che travolge in casa il Perugia.I grigio-rossi passano al 15′ con il difensore Terranova che segna sugli sviluppi di un corner. Dopo sette minuti arriva anche il raddoppio con un euro-gol dell’ex Virtus Lanciano Antonio Piccolo. Al 36′ la Cremonese cala il tris con Castrovilli su assist proprio di Piccolo. La Cremonese dilaga, trovando il 4-0 con un assolo proprio di Castrovilli, il cui tiro a giro viene deviato in rete dal portiere del Perugia Gabriel.

19.a giornata Serie B: pari tra Venezia e Carpi.

Finisce 1-1, infine, tra Venezia Carpi, dove la giornata dei difensori goleador si manifesta Giornata di grazia per i difensori anche a Venezia dove il Carpi passa in vantaggio dopo venti minuti grazie al difensore Emanuele Suagher che segna anche lui su calcio d’angolo. Il Venezia pareggia al 61′ con un rigore trasformato da Litteri e concesso per fallo di mano di Jelenic.