Serie B 21.a giornata – Palermo ancora k.o., Perugia e Cittadella ok.

26 Gennaio 2019 - 16:58 di

Copyright © 2018 - 2019 MondoCalcioNews.it - Riproduzione riservata

Serie B 21.a giornata: Cremonese-Palermo.

A Cremona c’era grande attesa per la reazione del Palermo dopo la sconfitta casalinga di domenica scorsa in casa contro la Salernitana. Nel primo tempo, però, la Cremonese ripete la gara di Pescara, contendo l’iniziativa palermitana e rendendosi più volte insidioso senza trovare il gol. Gol che arriva allo scadere del primi quarantacinque minuti: angolo battuto da Piccolo, torre di Claiton Arini spinge in rete a pochi passi dalla linea di porta. Nella ripresa, il Palermo si getta in avanti alla ricerca del pari, ma la difesa grigio-rossa chiude bene gli spazi. Anzi, gli uomini di Rastelli trovano il 2-0 con un euro gol di Francesco Migliore. Il destro mortifero del difensore grigio-rosso decreta la seconda sconfitta consecutiva per il Palermo.

Serie B 21.a giornata: Ascoli-Perugia.

Match tra due delle squadre più blasonate del campionato cadetto al “Del Duca” di Ascoli tra l’Ascoli e il Perugia. I padroni di casa spingono forte nel primo tempo alla ricerca dell’1-0. Tante occasioni su palla inattiva, soprattutto per la squadra di Vivarini. Ma al 6′ minuto della ripresa è il Perugia che la sblocca con un calcio di rigore trasformato da Verre dopo che Laverone aveva fermato irregolarmente un’incursione in area di Dragomir. All’11’ arriva il 2-0 con un gol di rapina del nordcoreano Han. Al 96′ il 3-0 con un pallonetto di Falzerano. Vittoria importante per gli umbri che si riprendono dopo il k.o. interno contro il Brescia.

Serie B 21.a giornata: Cittadella-Carpi

Grande equilibrio nella prima frazione di gioco al “Tombolato” di Cittadella tra Cittadella Carpi. I veneti non riescono a sfondare contro gli emiliani molto attenti in fase difensiva. L’equilibrio si rompe al 4′ del secondo tempo grazie al gol del nuovo arrivato Moncini che ribadisce in rete un colpo di testa di Settembrini infrantosi sulla traversa. Passando altri quattro minuti e arriva il raddoppio firmato da un gran gol di Schenetti. La contesa sembra chiusa, ma al 78′ il difensore del Cittadella Cancellotti sgambetta Arrighini in area di rigore: l’arbitro fischia il penalty trasformato dallo stesso Arrighini. La partita si chiude definitivamente con il gol in contropiede di Panico al 90′ che blinda la zona play-off per la squadra di Venturato.