Zazzaroni sul CorSport: “Juve non da scudetto. A Milano un rigorino”

Foto: logo Inter e Juventus

Il direttore del Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, ha espresso le sue impressioni attraverso il classico editoriale del lunedì.
I casi da analizzare hanno avuto come protagonisti il Derby d’Italia e la sfida tra Roma e Napoli.

Chirurgia arbitrale

Zazzaroni ha parlato dell’episodio del rigore in Inter-Juventus e sull’intervento in area di Viña su Anguissa in Roma-Napoli.
Nel primo caso il VAR è stato decisivo per l’assegnazione del penalty, nel secondo ha sorvolato.
“Sono gli effetti della chirurgia arbitrale e di una nuova discrezionalità – scrive il direttore -. Sia chiaro: il ‘rigorino’ di Milano c’era, così come ci sarebbe dovuto essere quello di Roma ma, certo, due episodi del genere riaprono l’infinita discussione sull’impiego della tecnologia, sull’influenza dell’uomo sulla macchina e su troppe spiazzanti diversità”.

Inzaghi parzialmente risarcito

“Nel giro di una settimana il calcio ha restituito a Simone Inzaghi quel che gli aveva tolto con la Lazio: il gol del vantaggio è arrivato infatti pochi istanti dopo che Bernardeschi, infortunatosi alla spalla e fuori dal campo, aveva chiesto ad Allegri di ritardare di un minuto la sostituzione”, fa notare il direttore.
Zazzaroni ricorda le polemiche per il goal del 2-1 della Lazio sull’Inter della scorsa settimana, mentre proprio il nerazzurro Di Marco era a terra.

Juventus limitata

La Juventus ottiene un punto salvifico a San Siro, ma i problemi secondo Zazzaroni sono presenti eccome.
Secondo il direttore infatti i bianconeri hanno “limiti imbarazzanti in attacco”, e al momento la squadra “non è da Scudetto”, il tutto testimoniato da una vetta che dista già dieci punti.

Fonti: Tuttomercatoweb.com

Leggi anche: Le parole di Simone Inzaghi post Inter-Juventus. Le parole di Massimiliano Allegri post Inter-Juventus.