Walace: “A Udine mi sento a casa. E’ stata dura accettare la sconfitta contro la Juventus”

Fonte foto: Sito ufficiale Udinese

Il centrocampista brasiliano dell’Udinese, Walace, ha rilasciato un’intervista ai canali ufficiali del club friulano dove ha parlato della sua carriera e della sconfitta di domenica scorsa contro la Juventus:

Abbiamo faticato a superare la sconfitta con la Juve. Un peccato perderla così, ma ora bisogna rialzare la testa e pensare alle prossime gare. Contro la Juventus è sempre difficile. Tutte le partite hanno le loro difficoltà però la Juventus è una squadra forte e ricca di giocatori con grandissime qualità. La squadra ha avuto un atteggiamento incredibile. Io nella mia testa voglio aiutare la squadra e cerco di farlo sempre e ogni partita ho sempre più fiducia nel giocare sia da vicino sia con una palla lunga. Secondo me un gioco più facile è quello più vicino. Il trasferimento in Germania è stato difficile. La lingua è difficile e i primi sei mesi sono stati veramente duri. Fortunatamente alcuni compagni di squadra mi hanno dato una mano. Dopo la Germania sono venuto qui a Udine. L’Hannover era retrocesso e io avevo voglia di giocare in Serie A. Il direttore dell’Hannover all’inizio non voleva lasciarmi andare ma dopo il mio procuratore e il Direttore Marino sono riusciti a convincerlo. Udine è simile al Brasile, soprattutto l’atmosfera. In Germania tutti a fine lavoro vanno a casa mentre qui in squadra scherziamo. Mi sento a casa a Udine. A Udine io e la mia famiglia ci troviamo molto bene. Io penso di essere cresciuto tatticamente a Udine e anche in aggressività. Questo mi ha fatto crescere. Io voglio sempre migliorare”.

FONTE: www.tuttosport.com

 

LEGGI ANCHE: Di Marzio: “Mourinho alla Roma? Potrebbe non esserci nessuno stravolgimento alla rosa”

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads