Udinese, Gotti: “Premio la mentalità della squadra. Rigore? Non mi interessa”

Ha parlato Luca Gotti dopo il pareggio interno contro l’Atalanta nella partita di recupero della 10° giornata di Serie A:

Sulla partita: “Una partita di sacrificio, di sofferenza del collettivo e di mentalità, non abbiamo mai mollato. Era estremamente pericoloso l’epilogo del primo tempo, dove in un minuto ci sono due episodi in entrambe le aree di rigore. Andare all’intervallo dopo quanto successo poteva metterci in difficoltà”.

Il rigore non fischiato? “Non lo so, volutamente non l’ho riguardato per non farmi il sangue cattivo, so che un minuto dopo abbiamo preso gol e la partita si è complicata”.

Una partita forse troppo difensiva? “Assomiglia un po’ al match che abbiamo fatto con il Sassuolo, abbiamo prodotto però molto di più con qualità superiore. L’Atalanta ci ha limitato, ma abbiamo provato a dar fastidio all’avversario continuamente”.

Musso sempre decisivo: “Musso ha fatto un paio di parate importanti, ci sono state situazioni pericolose e l’Atalanta ha gravitato un po’ troppo intorno alla nostra area di rigore. Premio la mentalità della squadra, in un periodo difficile dove arrivano pochi risultati.”

Un segnale dopo tutte le voci di un suo esonero?  “Il segnale la squadra lo dà a sè stessa, per il club, poi fortunatamente posso dire che lo facciamo tutti insieme”.

Fonte: TMW

LEGGI ANCHE: SERIE A, LA LISTA AGGIORNATA DEI CALCIATORI POSITIVI AL COVID-19

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.