Tovalieri a TMW RADIO: “Mayoral giovane e serio, sempre pronto a sfruttare le occasioni. Caso Dzeko gestito bene da Fonseca”

Sorry! You are blocked from seeing ads

Sandro Tovalieri è intervenuto a TMW RADIO per parlare del big match in chiave Champions Roma-Napoli, in programma domani sera. Queste le sue dichiarazioni:

“E’ fuor di dubbio che sia più facile preparare una gara per tutta una settimana. Il Napoli avrà questo vantaggio, ma la Roma può avere quell’entusiasmo dell’essere l’unica italiana rimasta in Europa. Le energie per i giallorossi non saranno tantissime, ma ci sarà tanta voglia di far bene anche considerando il tonfo di Parma. I punti persi al Tardini e quel pareggio di Benevento potranno pesare, il campionato però rimane molto importante”.

SULL’AJAX:

“Quando arrivi in fondo trovi soltanto squadre pericolose. Avrei preferito Dinamo Zagabria o Slavia Praga, ma attenzione. Forse lo stimolo di incontrare una squadra di blasone e di talento potrà far rendere meglio la Roma. Può avvantaggiare le cose per Fonseca avere contro una squadra che ti fa giocare. Sottolineo anche il fatto che il portoghese ritroverà giocatori importanti, magari anche Zaniolo. La Roma può davvero fare molto bene in Europa League e magari arrivare in Champions da lì”.

IN EUROPA SI VEDE UNA ROMA DIVERSA RISPETTO A QUANDO GIOCA IN CAMPIONATO:

“In Europa le squadre giocano e quindi lasciano quegli spazi che aiutano la Roma a giocare. Mi piace molto come sta gestendo le cose e credo inoltre che la società sia molto vicina al gruppo. Fonseca è saldamente al comando, guardate come ha gestito la questione Dzeko. La squadra è stata sempre al suo fianco. In queste situazioni bisogna accantonare un attimo i personalismi, ora speriamo che il bosniaco non ripeta la prestazione di Parma”.

SU MAYORAL E DZEKO:

“Hanno caratteristiche diverse. Io Dzeko lo farei sempre giocare in area, Mayoral è sempre pronto a sfruttare le occasioni. Lo spagnolo è giovane, servirà pazienza anche dopo qualche gol sbagliato. E’ il capocannoniere di Europa League, un ragazzo serio, sono contento del suo rendimento. E sono molto contento anche del ritorno di El Shaarawy, un professionista che dà tutto per il gruppo. L’esultanza di Kiev è l’emblema di questo”.

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads