Solidità Sampdoria: stipendi pagati con puntualità nonostante i riscatti e la poca liquidità in entrata

Fonte foto: Logo Sampdoria

SEGUICI SU

Secondo Tuttosport, la Sampdoria è riuscita lo stesso a saldare le mensilità di gennaio nonostante i quasi 15 milioni spesi per i riscatti e la scarsa liquidità in entrata.

La Sampdoria si dimostra più forte della crisi economica provocata dalla pandemia. Infatti, secondo quanto riportato da Tuttosport, la società blucerchiata è riuscita ad ottemperare ai propri obblighi, saldando la mensilità di gennaio entro le scadenze previste. Il tutto, però, acquisisce un peso non indifferente, se si pensa che in questa sessione invernale di mercato sono stati spesi ben 14 milioni per i riscatti di CandrevaTorregrossa La Gumina, e senza poter contare sulla liquidità delle proprie casse, visti gli scarsi movimenti in uscita.

Potrebbe interessarti anche: sempre più concreto il rinnovo di Buffon con la Juventus.

COMMENTA L'ARTICOLO