Serie A, terminare il campionato per evitare il disastro!

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Serie A, il Coronavirus ha fermato tutto e potrebbe affossare i bilanci

La Serie A è ferma e lo sarà almeno fino al prossimo 3 aprile, causa Coronavirus. La “vacanza forzata” sarà una dura prova per gli appassionati, ma anche per l’intero sistema calcio con i suoi bilanci già sofferenti. Lo sottolinea anche La Repubblica in un reportage nel quale si evincono perdite nel bilancio pari a 750 mila euro al giorno.

Serie A, i numeri disastrosi causati dal Coronavirus

Numeri spaventosi. La stagione precedente si è conclusa con un passivo di 274 milioni di euro. A maggio dovrebbe arrivare l’ultima tranche dei diritti TV. 340 milioni che però potrebbero rimanere in sospeso per l’emergenza come altri pagamenti di vario genere. A ciò vanno aggiunte anche le perdite al botteghino che ammontano a circa 150 milioni e i 200 milioni alla voce sponsor.

Uno scenario apocalittico da scongiurare

Insomma, la situazione potrebbe diventare insostenibile per le casse del nostro calcio, specialmente in caso di sospensione definitiva. Per la Lega Serie A dunque c’è solo un imperativo: terminare il campionato non appena l’emergenza sanitaria sarà rientrata. In caso contrario, bisognerà rimborsare quasi 700 milioni a tifosi abbonati, sponsor e televisioni e ciò potrebbe portare al collasso il bilancio di tutte le società. Un’emergenza nell’emergenza da scongiurare assolutamente.

FOTO: Lega Serie A, Facebook.

COMMENTA L'ARTICOLO