Serie A: Show dell’Atalanta, Fiorentina abbattuta

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Alle 18 si affrontano Atalanta e Fiorentina nel remake della spettacolare sfida di Coppa Italia conclusasi 3-3. Le due squadre arrivano al match con i bergamaschi che in classifica precedono la viola di soli due punti. Uno scontro diretto che entrambe le squadre devono vincere per rimanere attaccate alla zona Europa League ma soprattutto un match speciale, ad un anno dalla scomparsa dell’ex difensore viola Davide Astori.

La partita si accende fin da subito. Al 2′ minuto Muriel approfitta di un errore di De Roon in fase di disimpegno, si libera del suo diretto marcatore e con un gran sinistro all’angolino porta in vantaggio i suoi. L’Atalanta prova a reagire ma al 10′ minuto è di nuovo la Fiorentina a rendersi pericolosa, con Chiesa che si invola verso la porta avversaria e calcia in porta da posizione pericolosa; c’è bisogno di un super Gollini per evitare il 2-0.

Al 13′ minuto poi spazio alle emozioni con il minuto di silenzio dedicato a Davide Astori ad un anno dalla sua scomparsa. Palpabile l’emozione di tutti i tifosi e ancor di più quella dei giocatori in campo. Emblematica l’immagine che vede Ilicic in lacrime sul terreno di gioco.

La partita riprende al 14′ con l’Atalanta che ci prova prima con Zapata e poi con Ilicic. E’ proprio lo sloveno a trovare il pareggio al 28′ minuto, con un destro da fuori che trova la deviazione decisiva di Veretout. Nei successivi 5 minuti accade di tutto: al 31′ la Fiorentina sfiora il gol con Laurini che calcia a botta sicura ma trova la grande parata di Gollini; due minuti più tardi l’Atalanta va a segno con Gomez che percorre 40 metri palla al piede e con un gran destro all’angolino batte Lafont. Partita ribaltata in 5 minuti dagli uomini di Gasperini.

Il secondo tempo si apre con l’Atalanta che continua a fare la partita e la Fiorentina che prova a ripartire in contropiede. Al 59′ la svolta: azione avvolgente dei nerazzurri, cross dalla destra di Castagne e Gosens, lasciato colpevolmente solo sul secondo palo, appoggia in rete di testa.

La Fiorentina prova a reagire affidandosi all’estro e alla caparbietà di un mai domo Federico Chiesa. E’ proprio il numero 25 che rischia di riaprire la partita con un gran destro a giro che si stampa sulla traversa. L’Atalanta però non perde colpi e anzi sfiora il poker, prima con lo scatenato Gomez e poi con Freuler.

La partita si chiude così sul 3-1. La Fiorentina con questo risultato vede allontanarsi l’obiettivo Europa League. Tre punti fondamentali invece per l’Atalanta che può continuare a sognare e sale così al sesto posto in coabitazione con Lazio e Torino.

 

 

 

Formazioni:

Atalanta(3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Masiello(50′ Palomino), Mancini; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Ilicic, Zapata( 73′ Pasalic)

Fiorentina(4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella(65′ Vitor Hugo), Ceccherini(85′ Pjaca); Laurini(65′ Dabo), Veretout, Fernandes, Biraghi; Chiesa, Simeone, Muriel

Marcatori: 2′ Muriel(F), 28′ Ilicic (A), 33′ Gomez (A), 59′ Gosens(A)

COMMENTA L'ARTICOLO