Serie A, Milan 3-0 Spezia. Pioli:” Siamo fiduciosi per il futuro”.

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Dopo i 120′ minuti giocati in Portogallo il Milan sfida lo Spezia a San Siro. Pioli cambia 5/11 rispetto all’undici che ha vinto ai rigori contro il Rio Ave e schiera Colombo al centro dell’attacco. Ritmi blandi e partita bloccata nel primo tempo, con poche occasioni da rete. Per i rossoneri ci provano solo Brahim Diaz e il solito Theo Hernandez. Lo Spezia di Italiano è ben messo i campo e chiude tutti gli spazi.

Nella ripresa il Milan cambia marcia, grazie soprattutto all’ingresso di Hakan Calhanoglu. Dai suoi piedi nasce il gol del vantaggio dei rossoneri, il turco al 56′ pennella una punizione in area dove Rafael Leao in spaccata la mette alle spalle del portiere. I bianconeri provano a reagire, ma Donnarumma risponde presente sul bel tiro di Agudelo. Al minuto 75′ il Diavolo chiude la pratica, Theo Hernandez ruba palla a centrocampo e si invola verso la porta di Rafael, incrocia il sinistro e 2-0 per i rossoneri. Il tris arriva due minuti dopo ancora con Leao, bravo ad appoggiare la palla in porta dopo la perfetta sponda di testa di Kessie su un ottimo cross di Saelemaekers .

Rossoneri primi a punteggio pieno, e dopo la sosta c’è il derby.

Le parole di Stefano Pioli:

TRA CAMPO E MERCATO: “Sono soddisfatto della partita di stasera. Cerchiamo un difensore centrale perché abbiamo un calendario con tante partite ravvicinate. Siamo ripartiti con lo spirito giusto, abbiamo fiducia per il futuro”.

COME STA LA SQUADRA: “Il Milan adesso è squadra, abbiamo delle caratteristiche e ci sono tante aspettative su di noi grazie ai risultati che stanno arrivando e grazie al blasone del nome della società. Ho spremuto i giocatori a giocare ogni 3 giorni, ma ho avuto risposte importanti”.

DERBY: “Rebic ha ancora dolore al gomito, Romagnoli potrebbe essere pronto per l’Inter. Per Ibra dobbiamo aspettare, purtroppo non dipende da noi”.

AVVERSARI: “Io penso a lavorare, alla prossima partita. Mi piace la società, mi piace l’ambiente, mi piace tutto. Sappiamo le difficoltà che incontreremo e ci sono squadre molto forti, come Juventus, Lazio, Inter, Napoli, Atalanta. Dobbiamo fare del nostro meglio per essere felici a fine anno”.

JUVENTUS – NAPOLI: “Ci sono dei professionisti che cercano di far funzionare il tutto. Speriamo che chi ci deve guidare ci dia le migliori indicazioni possibili per proseguire a giocare”.

Foto: Profilo Ufficiale Twitter Lega Serie A.

COMMENTA L'ARTICOLO