Serie A, Inter-Milan 1-2. Ibrahimovic: “Sono un leone, non mi fermano”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Ai margini della sfida tra Inter e Milan valida per la quarta giornata di Serie A ha parlato Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante svedese del Milan ha deciso il derby con una doppietta, fissando il risultato sul 2 a 1 finale.

SULLA PARTITA: “Volevamo questo derby. Avevo tanta fame e l’ho dimostrato segnando due gol. Il Milan non ne vinceva uno da 4 anni, era una partita importantissima.

SULLO SCUDETTO: “Siamo solo all’inizio del campionato. La squadra sta facendo grandi cose fin da dopo il lockdown. Stiamo crescendo tanto, la mentalità è differente. Ci alleniamo alla grande. Pensiamo una partita alla volta, ognuna è come una finale. L’obiettivo per il club è l’Europa, i miei personali me li tengo per me… Il cammino è ancora lungo ma ci proveremo.

SU SE STESSO: “Sento di avere una grossa responsabilità, soprattutto verso i giovani, sono il più vecchio in squadra. Mi piace molto questa cosa, tutti mi seguono e tutti hanno fame di vincere. Non sono stupito da me stesso, conosco il mio livello. Mi sento più completo di 10 anni fa, forse avevo una condizione migliore ma anche adesso non mi fermano. Sto bene fisicamente, mi alleno al 200% e spingo i miei compagni a fare lo stesso.

SU LEAO: “Rafael è molto forte, ha un fisico quasi migliore del mio. Ha sia velocità che tecnica, deve concentrarsi solo sul calcio esattamente come sta facendo ora. Qua al Milan non c’è tanta pazienza.

SULLA DIFESA DELL’INTER: “Sì puntavo un difensore in particolare ma non posso dire quale… Abbiamo fatto grandi cose e il mister ha preparato la partita alla grande.

Foto: profilo ufficiale Twitter AC Milan

COMMENTA L'ARTICOLO