Serie A economicamente in affanno, quella messa peggio è la Juve

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Non arrivano buone notizie per la Serie A. Secondo un rapporto redatto da PwC, in collaborazione con Centro studi della Figc e Arel, il debito dei club della massima serie è aumentato dell’11%. Dei 4 miliardi di euro lordi di debito (a tanto ammonta il totale delle varie squadre), 1,35 si riferiscono a pendenze nei confronti di banche, factoring e società di leasing. Un’altra fetta importante riguarda il debito con i fornitori (13%) e con l’erario (7 %).

La squadra che soffre di più da questo punto di vista è la Juventus. I bianconeri, nonostante un netto miglioramento dettato dall’aumento di capitale, contano un debito netto che è pari a 327 milioni di euro. Poco meglio fanno Inter e Roma, entrambe con un dazio da pagare che supera ampiamente quota 200 milioni di euro. A giudicare da questo rapporto, le uniche due squadre a godere di “buona salute” sono Napoli e Torino.

Per quanto riguarda la Serie A, come dice Calcio e Finanza, l’unico dato positivo è rappresentato dalla crescita del patrimonio netto delle società (+ 28,5%). Nel rapporto vengono evidenziati infatti tutti gli interventi di ricapitalizzazione, per un totale di 485,5 milioni di euro: il 30% di questi provengono da proprietari italiani, il restante 70% da società con azionisti stranieri.

Fonte foto: Marathonbet Blog

COMMENTA L'ARTICOLO