Serafini: “In passato ho criticato Elliott. Un gruppo di giocatori era pronto per difendere Pioli”

Fonte foto: Sito Ufficiale Milan

Le parole del giornalista di fede rossonera Luca Serafini

Stefano Pioli è riuscito a trasformare il Milan. Si può discutere sul momento di sbandamento della squadra tra la partita contro lo Spezia e il 3-0 nel derby di Milano. Ma la verità è che i rossoneri continuano a correre e a creare calcio di qualità da Giugno 2020. I meriti sono di tutti, dato che ogni elemento della rosa si sta dimostrando importante; contro Verona e United i rossoneri sono scesi in campo con formazioni rimaneggiate, ma hanno offerto 2 prestazioni da big club. Il condottiero di questa squadra, Stefano Pioli, aveva rischiato di lasciare la panchina del Diavolo quest’estate, ma i successi hanno fatto cambiare idea alla dirigenza. Luca Serafini ha parlato a Sky Sport 24 di un retroscena su Pioli, difeso dai suoi giocatori quando era in bilico:

“Sono stato molto critico con Elliott quando Boban e Maldini invece di avere supporti avevano dei paletti. Loro non volevano Messi e Aguero, ma un paio di vecchi bucanieri insieme alla scolaresca. Finalmente hanno rotto il ghiaccio, ma lo dicevano anche Gattuso e Leonardo. La svolta epocale è stata quella di rinunciare alla rivoluzione Rangnick, si sono resi conto che l’alchimia era formata dal triangolo Maldini, Pioli, Ibrahimovic. La squadra era pronta a mandare una rappresentanza dalla famiglia Singer, ma loro hanno fatto un passo indietro prima che questo avvenisse. Maldini e Massara, grazie anche allo scouting, stanno davvero sbagliando pochissimo. Hanno preso giocatori tutti funzionali e dentro a questo processo”.

Fonte dichiarazioni: MilanNews

Milan, sguardo al futuro: primo contratto per Desplanches

 

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads