Scherzetto-scudetto SPAL, Allegri: “Ho ricevuto buone risposte per martedì”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Festa scudetto ancora rimandata per la Juventus che perde clamorosamente a Ferrara contro la SPAL per 2-1. Tre punti pesantissimi per gli emiliani nella lotta salvezza.

SPAL-Juventus: lo scherzetto degli emiliani

La Juventus si presenta al match point scudetto  con una formazione assai inedita. Perin tra i pali; difesa a tre con Barzagli, De Sciglio e il debuttante Gozzi, classe 2001. A centrocampo, il gradito ritorno di Cuadrado a 122 giorni dall’infortunio contro lo Young Boys, con Bentancur, l’altro Under-23 Kastanos e la coppia Spinazzola-Cancelo sulle fasce; tandem d’attacco Dybala-Kean. In panchina altri due ragazzi della “Juventus B”, ossia Nicolussi Coccolo. I bianconeri la sbloccano alla mezz’ora con l’enfant terrible Moise Kean che devia in rete una conclusione di Cancelo. La partita, però, è tutt’altro che facile e la battagliera SPAL pareggia al 4′ del secondo tempo con Bonifazi. La Juve soffre molto l’intraprendenza dei padroni di casa nella ripresa che ribaltano la gara con Floccari al 74′. La “baby” Vecchia Signora prova a reagire, ma non riesce a trovare la via del gol.

La SPAL rovina la festa scudetto Juve

Sconfitta inaspettata per i bianconeri che, forse, hanno preso inconsciamente sotto gamba l’insidiosa trasferta di Ferrara. Lo si può intuire anche dalle scelte di Max Allegri che ha lasciato a casa molti “big” convocando ben cinque ragazzi della Juventus Under-23 che milita in Serie C, oltre a Kean in pianta stabile nella prima squadra. I bianconeri, infatti, hanno concluso la gara con altri due millenials, ossia il centrocampista Nicolussi e l’attaccante Mavididi. Ora la Juve, dovrà sperare in una sconfitta del Napoli contro il Chievo domani per poter festeggiare l’ottavo scudetto consecutivo a tempo di record.

Le parole di Allegri e Semplici nel dopo partita

Al termine dell’incontro l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha commentato la sconfitta con queste parole: «Ci tenevo a vincere oggi perché i ragazzi hanno fatto una buona prestazione con tanti giovani. Abbiamo preso un gol di inesperienza e abbiamo reagito senza riuscire a segnare. Ci sono risposte positive in vista di martedì. 

Leonardo Semplici ha, invece, dichiarato: «È stata una bella partita, ma bisogna mantenere i piedi per terra perché mancano ancora tante partite. Anche oggi con diverse assenze abbiamo fatto una grande partita contro una grande squadra come la Juve. Floccari? Un giocatore di grande esperienza che ci ha dato una grande mano, ma tutto il gruppo oggi è stato bravo e abbiamo meritato questa straordinaria vittoria.»

COMMENTA L'ARTICOLO