Sanremo, Ibrahimovic: “Voglio essere un esempio. Nessun problema con Lukaku”

Di seguito le parole di Zlatan Ibrahimovic durante la conferenza stampa di presentazione al Festival di Sanremo: “Duetto con Mihajlovic? Spero non sappia cantare”

“Più facile fare gol. Nessun problema con Lukaku”. Queste le prime parole di Zlatan Ibrahimovic al Festival di Sanremo, durante conferenza stampa di presentazione.  “Quando Amadeus mi ha chiamato ho detto subito sì. Mi ha detto di essere me stesso e di stare tranquillo. Sicuramente è più facile fare gol ma sono in buone mani con Amadeus e Fiorello“.

Ha poi proseguito: “Non so cosa mi aspetta ma sono tranquillo e se sbaglierò nessuno potrà giudicarmi. Meglio ancora se farò bene, vorrà dire che avrò già un lavoro quando smetterò di giocare. Sono carico e ci divertiremo“.

Sull’infortunio: Sono stato sfortunato, ho riportato una piccola lesione ma posso fare tutto. Il programma del Festival non cambierà“.

Sulla polemica con Lebron James: Il razzismo e la politica sono due cose diverse. Noi atleti uniamo il mondo, la politica lo divide. Tutti sono i benvenuti nel nostro ambiente, non importa da dove vieni e facciamo tutto per riunire la gente. Il mio messaggio? Gli atleti devono fare gli atleti, i politici devono fare i politici“.

Sulla sua presenza a Sanremo: Polemiche? Non ci penso, sono un professionista e chi mi conosce lo sa. Quando gioco a calcio sono concentrato solo su quello, voglio aiutare il Milan e dare tanto all’Italia per quello che mi ha dato in questi anni, non solo nel calcio. Ho avuto l’opportunità di essere ospite al Festival, una delle kermesse più importanti in Italia, e ho deciso di partecipare“.

Su Lukaku: Se ci fosse anche lui al Festival gli darei il benvenuto, tra me e lui non c’è alcun problema personale, quello che succede in campo rimane in campo. Se vorrà venire gli darò il benvenuto“.

Sul duetto con Mihajlovic: Saliremo sul palco, non so come andrà. Spero che Miha non sappia cantare, almeno saremo allo stesso livello“.

Ha poi concluso: Sto facendo le cose nel migliore dei modi perché voglio mandare un messaggio sul fatto che sia possibile avere successo ovunque. Spero di svolgere un buon lavoro e di essere un esempio ma voglio anche essere me stesso. Tutti sbagliano, è normale, solo così si impara“, come riporta TMW.

LEGGI ANCHE: Milan senti Ibrahimovic: “Qui mi sento davvero a casa”.

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads