Foto: logo Sampdoria
UNHCR e Sampdoria, un rapporto consolidato che sta scrivendo un nuovo capitolo in favore dell’Afghanistan. Un legame che Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa della stessa agenzia delle Nazioni Unite, racconta svelando un particolare non da poco.
«Sono cresciuta a Bogliasco e sono da sempre una tifosa blucerchiata – spiega al canale ufficiale blucerchiato -. Ed è un grande orgoglio vedere un club che tiene così tanto a questo aspetto di solidarietà a livello globale».

Sostegno. Le aste delle maglie speciali indossate nella partita con il Napoli partiranno domani, mercoledì, su CharityStars. «In Afghanistan in questo momento ci preoccupano soprattutto i milioni di civili sfollati nel proprio Paese – continua Sami -. Con l’inverno alle porte la questione diventa di sopravvivenza. Per noi è di fondamentale importanza che la Samp abbia deciso di accettare la challenge e di portare in campo il logo UNHCR. Vi invito a partecipare e a contribuire alla causa: abbiamo davvero bisogno del sostegno di tutti».

Articolo precedenteJuventus, Arthur: il brasiliano punta al rientro e si allena alla Continassa
Articolo successivoSpezia, Thiago Motta: il tecnico è a rischio esonero, Maran e Bordin i possibili sostituti