Serie A: Sampdoria-Sassuolo finisce 0-0

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Sampdoria e Sassuolo nel posticipo della nona giornata di Serie A non si fanno male. Finisce 0-0 con i doriani che salgono al quinto posto in classifica ed il Sassuolo che rimane in zona Europa League.

Nel posticipo del lunedì sera va in scena un interessantissimo Sampdoria-Sassuolo. Una sfida che sa di Europa, con i doriani che con una vittoria aggancerebbero addirittura la Lazio al quarto posto in classifica. Il Sassuolo allenato da Mister De Zerbi però non vuole fare da semplice sparring partner e mette subito in chiaro le cose proponendo come al solito un calcio propositivo. La prima occasione è proprio per gli emiliani, con Babacar che da buona posizione tira alto sopra la traversa.

Con il passare dei minuti la Samp cresce ed al 25′ si rende pericolosa sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Ramirez. Al 28′ altra grande occasione per i doriani con Murru che pesca al centro dell’area Defrel: l’attaccante francese da ottima posizione colpisce male. Al 34′ minuto si ripresenta in avanti il Sassuolo. Berardi prima sbatte sul tiro di Lirola, poi sulla respinta recupera il pallone e con un gran tiro a giro colpisce il palo. Si conclude così un primo tempo, come da previsioni, molto frizzante.

La seconda frazione di gioco inizia con dei ritmi più bassi. E’ la Sampdoria a fare la partita con il Sassuolo che appare timido. I neroverdi non riescono più a fare gioco ma la Samp fa fatica ad approfittarne con un possesso palla troppo sterile che non produce occasioni da gol.

Al 75′ è il neo entrato Saponara che prova a smuovere le acque. Si avventa su un cross di Caprari e prova la botta al volo ma la palla finisce alta sopra la traversa. All’ 84′ il Sassuolo si rifà vivo in avanti con un tentativo da fuori area di Adjapong.

Sono queste le ultime emozioni di un match che ha visto trionfare la grande organizzazione difensiva di entrambe le squadre.  La Samp sale così al quinto posto in classifica, i neroverdi possono continuare a cullare quel sogno chiamato Europa.

Formazioni:

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal, Barreto; Ramirez (dal 74′ Saponara); Quagliarella (dall’ 86′ Kownacki), Defrel (dal 61′ Caprari).

Sassuolo (3-4-3): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Magnanelli, Bourabia, Di Francesco; Berardi, Babacar (dall’ 81′ Matri), Djuricic (dal 64′ Adjapong).

 

 

COMMENTA L'ARTICOLO