Sampdoria, le parole di Yoshida dopo il rinnovo fino al 2022

Di seguito le parole di Maya Yoshida, difensore della Sampdoria, dopo l’ufficialità del prolungamento di contratto 

Un anno fa non ci avrei mai creduto“. Queste le dichiarazioni di Maya Yoshida dopo il rinnovo fino a giugno 2022 con la maglia della Sampdoria. Nell’intervista sui canali ufficiali del club ha poi proseguito: “A gennaio 2020 non avrei mai pensato di andare in Italia, ma l’ultimo giorno di mercato la Sampdoria mi diede la possibilità di giocare in Serie A“.

Ha poi continuato: “Ero sul pullman, stavamo andando all’aeroporto per giocare contro il Liverpool, quando il mio agente mi ha detto di scendere. Gli dissi che non potevo, eravamo in autostrada, ma appena siamo arrivati sulla strada e sono sceso dal pullman. Poi ho parlato con il mister ed ho deciso di andare via“.

Sul suo primo anno con la Samp: “Il 2 febbraio arrivai a Genova, vidi due partite dalla panchina e poi l’esordio contro l’Hellas Verona. Fu un debutto molto strano, a porte chiuse e senza tifosi, ma conquistammo i tre punti e fu una bella vittoria. Purtroppo dopo il periodo è stato un periodo duro e difficile per tutti noi, ma durante la quarantena abbiamo lavorato tanto.

Ha poi concluso: “Ho usato il lockdown per adattarmi all’Italia, alla sua lingua e al suo stile di vita e al suo calcio. Di solito se cambi squadra in inverno devi subito giocare bene, io invece ho avuto tanto tempo per preparami. Alla fine la squadra ce l’ha fatta a salvarsi e ci siamo salvati con quattro anni di anticipo. Così rinnovai per un anno: ora ho firmato il mio terzo contratto con la Sampdoria e sono molto contento“, come riporta TMW.

LEGGI ANCHE: Juve, Brambati durissimo: “Pirlo non è un allenatore. Spero non vinca la Supercoppa. Il nome giusto è Spalletti”.

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads