Sampdoria-Fiorentina 2-1, Prandelli: “C’è rammarico. Ora dobbiamo rialzarci e non perdere l’autostima”

Sorry! You are blocked from seeing ads

SEGUICI SU

Di seguito le parole dell’allenatore della Fiorentina, Cesare Prandelli, dopo la sconfitta per 2-1 contro la Sampdoria: “Difficile commentare”

Difficile commentare, non dobbiamo demoralizzarci e perdere l’autostima“. Questo il commento di Cesare Prandelli ai microfoni di SkySport, nel post gara di Sampdoria-Fiorentina, terminata 2-1 per gli uomini di Ranieri. In goal Keita Balde e Quagliarella per i blucerchiati, Dusan Vlahovic per i Viola.

Sulla partita: “Dopo una partita così è difficile commentare, abbiamo fatto due piccoli errori ingenui e abbiamo subito due gol. Avremmo meritato molto di più ma la realtà è questa, dovremo mettere ancora più determinazione. Quando arrivi in area di rigore non devi essere frenetico ma molto più preciso negli ultimi passaggi“.

Ha poi proseguito: “Stiamo lavorando per migliorare non solo nella mentalità ma anche dal punto di vista tattico. Oggi per me è complicato commentare, non ero contento del pareggio, figuriamoci aver perso. Dobbiamo continuare senza demoralizzarci e senza perdere l’autostima“.

Sull’errore Dragowski-Vlahovic in occasione del primo gol: Non l’ho ancora rivisto, in quelle situazioni non penso che il portiere chiami la palla. Non l’ho ancora vista e non posso commentare“.

Su Vlahovic: Ha grandi margini di miglioramento, ha tanta voglia di lavorare e di ascoltare, la cosa che gli chiedo spesso è di giocare per la squadra, saper difendere e far giocare anche i compagni. Serve grande equilibrio. E’ esuberante ma tante volte può portare a fare scelte in cui potrebbe invece ragionare in maniera diversa“.

Sui cambi:
La squadra non stava facendo male, nel momento in cui ho deciso ho dovuto cambiare il sistema di gioco. Sono arrivate le situazioni ma erano più sulla voglia di andare a pareggiare che determinate dal sistema di gioco“, come riporta TMW.

LEGGI ANCHE: Sampdoria-Fiorentina, Ranieri: “Obiettivo 40 punti. Candreva e Quagliarella decisivi.

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads