Russia 2018, Gruppo B: MONDIALDO! CR7 stende il Marocco, ma che fatica!

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Il Mondiale di Russia trova il suo zar. Cristiano Ronaldo segna ancora e regala 3 punti fondamentali in ottica qualificazione agli ottavi al suo Portogallo, apparso opaco dinanzi ad un Marocco che avrebbe probabilmente meritato di più ma che ancora una volta viene trafitto da un colpo di testa e resta a 0 punti nel gruppo B.

E’ già una partita decisiva con il Portogallo che vuole i 3 punti per consolidare il buon risultato ottenuto all’esordio contro la Spagna e il Marocco che vuole evitare la sconfitta per non salutare anzitempo il Mondiale. 

Nella cornice dello stadio Luzniki di Mosca, il più capiente della competizione e lo stesso dove si giocherà la finale del prossimo 15 Luglio, Fernando Santos conferma quasi in toto l’11 anti Spagna con la sola eccezione di Joao Mario che prende il posto di Bruno Fernandes. L’ex centrocampista dell’Inter ondeggia fra un’iniziale posizione di esterno a sinistra alla posizione di trequartista alle spalle del duo Guedes-Ronaldo lasciando così ampio sfogo alle galoppate del terzino sinistro Raphael Guerreiro. Il Marocco di Renard risponde con un 4-2-3-1 con Amrabat che, rispetto all’esordio contro l’Iran, viene avanzato al suo ruolo naturale di ala destra e con Ziyach che si prende invece la fascia opposta.

Pronti, via e il Portogallo passa: cross dalla destra di Joao Moutinho su azione d’angolo, Ronaldo sguscia alle spalle del difensore marocchino Da Costa e incorna perfettamente per l’1-0 portoghese dopo appena 4′. L’avvio shock non destabilizza però il Marocco che, anzi, fa la partita grazie soprattutto alla qualità sugli esterni portata da Amrabat e Ziyach che tengono bassi i terzini portoghesi e mandano più volte in affanno la manovra dei lusitani che non riescono a condurre il gioco come ci si aspettava. Al minuto 39, però, il Portogallo va vicino al raddoppio con Guedes che, imbeccato da Ronaldo, spreca davanti a El Kajoui. 

La ripresa propone lo stesso film: il Marocco si getta con qualità alla ricerca del pareggio e il Portogallo è costretto a difendersi con affanno. Al 56′ Benatia colpisce di testa sugli sviluppi di una punizione battuta da Zyach e Rui Patricio è costretto agli straordinari. 4′ minuti dopo sempre il difensore marocchino della Juventus spara alto da dentro l’area portoghese. Portogallo che prova a reagire inserendo Gelson Martins e Bruno Fernandes al posto di Bernando Silva e Joao Mario, che non portano però il risultato sperato. Al 90′ azione insistita del Marocco con l’esterno dell’Ajax Zyiach che penetra in area e scarica un sinistro su cui si immola Pepe che esulta come se avesse segnato e due minuti dopo sempre Benatia manda alto col sinistro.

Il finale porta un po’ di nervosismo ma il Portogallo resiste e incamera 3 punti di vitale importanza per proseguire il proprio Mondiale. Il Marocco saluta non senza qualche rimpianto e con un gioco di  discreta qualità che ha risentito evidentemente della mancanza di un vero finalizzatore.

 

TABELLINO

Portogallo (4-4-2); Rui Patricio; Cedric, Pepe, Fonte, Guerreiro; Joao Mario (69′ Bruno Fernandes), Joao Moutinho (89′ Adrien Silva), William Carvalho, Bernardo Silva (59′ Gelson Martins) ; Cristiano Ronaldo, Guedes. Allenatore: Fernando Santos.

Marocco (4-2-3-1): El Kajoui; Amrabat, Benatia, Da Costa, Hakimi; El Ahmadi (86′ Fajr), Boussoufa; Dirar, Belhanda (75′ Carcela), Ziyach; Boutaib.(69′ El Kaabi) Allenatore: Renard.

Marcatori: 4′ Cristiano Ronaldo

 

COMMENTA L'ARTICOLO