Roma, senti Monchi: “Non mi pento di nulla!”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Presentazione ufficiale per il DS Monchi a Siviglia, dopo il ritorno nel club che lo ha lanciato. Davanti ai giornalisti spagnoli, l’ex dirigente della Roma ha avuto anche modo di rispondere ad alcune domande sul club giallorosso.

A Roma sono in tanti ad accusarlo per come ha operato sul mercato in questi due anni. Uno smantellamento quasi totale della rosa che aveva ereditato da Sabatini con scelte spesso difficili da comprendere e acquisti che non hanno convinto l’ambiente. Proprio oggi, in occasione della presentazione ufficiale alla stampa avvenuta nel centro sportivo di Siviglia, Monchi ha difeso il suo operato durante l’avventura italiana.

Il messaggio ufficiale con il quale il Siviglia ha salutato il ritorno alla casa madre di Monchi come DS

“Porterò sempre nel cuore Roma e la Roma. Lì ho avuto una crescita professionale della quale avevo bisogno dopo tanti anni qui a Siviglia.  Ho lavorato 24 ore al giorno per la Roma e farò lo stesso ora a Siviglia. Inoltre non mi pento di nessuna delle decisioni che ho preso in questi due anni in Italia, anche qui continuerò a fare lo stesso”

Durante la conferenza, Monchi ha avuto ancora modo di tornare sulla sua esperienza romana, chiarendo i motivi che lo hanno spinto all’addio anticipato rispetto alla durata del suo contratto:

“Sono andato via perchè avevo incomprensioni con il Presidente Pallotta. Avevamo due modi diversi di vedere le cose, due strada differenti: lui andava verso destro e io verso sinistra. Quando è così è meglio fermarsi. Mai sentirete una mia dichiarazione contro la Roma”

Monchi ha chiarito anche i motivi del suo addio alla Roma, alla base il rapporto con il presidente Pallotta

Infine, Monchi ha dato un giudizio sul suo operato in giallorosso:

“Il primo anno i risultati sono arrivati, in questa seconda stagione no!”

COMMENTA L'ARTICOLO