Roma Juventus 2-2. Pirlo: “Più forte Inter o Juve? Non lo so”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Due punti persi dai giallorossi, uno guadagnato dai bianconeri. In soldoni Roma-Juventus ha rappresentato questo. Una partita fatta, preparata e interpretata molto bene dalla Roma che mette sotto una Juventus sottotono e con netta difficoltà nel palleggiare in mezzo al campo. Apre Veretout su rigore alla mezz’ora, pareggia Ronaldo con la stessa maniera al 44′ e ancora Veretout 1 minuto dopo di contropiede riporta avanti la Roma. Giallorossi che devono recriminare le clamorose occasioni sprecate davanti alla porta, il più di tutti Edin Dzeko che spara sul palo a porta praticamente spalancata nella seconda frazione.

Seconda frazione appunto caratterizzata dall’espulsione di Rabiot al 62′ che poteva ipotecare il risultato e invece Ronaldo 6 minuti più tardi prende l’ascensore sul cross di Danilo e insacca mettendo a posto i conti. La sensazione avuta è che manca un po di personalità nel gestire i momenti alla squadra di Fonseca che questa sera ha rappresentato l’ingenuità vera e propria. Juventus molto male in fase di non possesso e maluccio in quella di possesso con un giro palla troppo lento e prevedibile per scardinare gli avversari. Per come si era messa la partita però,  è un punto d’oro.

Parole Pirlo:

La rosa dell’Inter è superiore alla Juve?” Non so se è migliore, sicuramente si è rinforzata rispetto all’anno scorso. Non so se sia meglio la nostra o la loro, ma di sicuro ce la giocheremo fino alla fine. Vedendo i cambi di ieri, ho detto ai ragazzi che le sostituzioni oggi sarebbero state decisive.”

E’ un passo indietro? “Si, ma siamo una squadra in costruzione. Non abbiamo avuto il tempo di provare le soluzioni nel pre-campionato, quindi queste partite sono tutte delle prove per vedere dei calciatori in determinate posizioni”.

La mediana a due? “Abbiamo centrocampisti adatti a giocare a due. Sia Bentancur che Arthur non sono nè registi nè mezzali. Forse McKennie è l’unica mezz’ala e lo stesso Rabiot è un calciatore che deve giocare a due.

foto: Profilo Twitter Juventus

 

 

COMMENTA L'ARTICOLO