Roma: Fonseca ha detto addio al possesso palla

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

La Roma di Paulo Fonseca, ha drasticamente cambiato il  suo modo di giocare. Il tecnico portoghese, nella passata  stagione aveva ribadito più volte di come nel suo gioco, il possesso palla fosse fondamentale.

La realtà però ci presenta l’esatto opposto. Il portoghese ha affrontato un lungo periodo di adattamento al nostro campionato.  Un adattamento che ha cambiato drasticamente il modo di giocare dei giallorossi.

Roma: 11a per possesso palla in Serie A

La svolta tattica è arrivata durante la seconda parte di stagione. Il tecnico ha scelto quindi di lasciare il pallino del gioco agli avversari, preferendo usufruire degli spazi concessi dalla squadra rivale.

Ho dovuto adattare le mie idee. In passato ero ossessivo riguardo al possesso palla. Adoro le squadre che sono coraggiose col pallone ma sono cambiato. Tenere il pallone quanto mi piacerebbe non è possibile in Italia“.

Paulo Fonseca ha modificato o meglio stravolto la sua concezione calcistica, sostituendo lo spettacolo con l’utilità. La Roma ha rinunciato ad imporre il proprio gioco, troppo offensivo per il calcio italiano.

Ha invece puntato sul tenere meno il possesso palla. La scorsa stagione, la Roma si affermava come 7a nella classifica del possesso palla, sebbene la sua media fosse del 52% a partita.

Tutto questo ora non esiste più. La Roma in questa speciale classifica è scesa all’undicesimo posto, perdendo circa il 2,8 % del controllo del pallone. Al momento, la scelta di cambiare filosofia di gioco sta dando ragione a Fonseca.

La Roma dopo 10 giornate di campionato, è al sesto a sole due lunghezze dal quarto posto, che vuol dire accesso alla prossima Champions League, obiettivo principale della stagione.

Di seguito la classifica delle squadre per maggior possesso palla durante la partita, con incremento o decremento rispetto alla scorsa stagione:

Napoli  55,1 (2020/21). -2,1
Juventus  57,6. +1,2
Sassuolo 58. +1,9
Atalanta 53. -2,4
Milan 53,3. -0,3
Inter  54,4. +1,6
Roma 49,2. -2,8
Bologna 51,5. -0,3
Lazio 49,9. -0,2
Verona 47,9. -2
Genoa 47,5. -1,8
Torino  47. -1,5
Fiorentina  52,7. +4,5
Cagliari 44,4. -2,2
Udinese  46,6. +0,7
Parma 45,9. +0,6
Sampdoria 43,9. -0,5

Leggi anche: Di Stefano: “Tonali è tornato quello di Brescia”

FOTO: PROFILO UFFICIALE PAULO FONSECA

COMMENTA L'ARTICOLO