Al termine della partita vinta contro l’Empoli, interviene in conferenza stampa Jose Mourinho che a caldo rilascia queste parole riguardo il match:

Come siete ripartiti dopo il derby?
“La squadra ha dato segnali di maturità e di intelligenza. Si perde un derby però ci sono sconfitte e sconfitte. Quella con la Lazio ci ha lasciato la sensazione di esser stati superiori, siamo stati puniti per qualche episodio, ma siamo usciti con sensazioni positive. La prossima ora è la più importante. Con Zorya ed Empoli abbiamo giocato un bel calcio e di controllo. E’ difficile giocare bene e veloce all’Olimpico, è il peggior campo della Serie A”.

Stasera ha ottenuto il 42* risultato utile consecutivo in casa in Serie A. Che ne pensa?
“L’ho scoperto dopo, ma la mia mentalità è la stessa: penso sempre alla prossima partita. Ringrazio i miei giocatori dell’Inter e ringrazio San Siro. Grazie ovviamente anche ai miei ragazzi della Rome e ai romanisti che sono fantastici. E’ una cosa bella questo record, non mi fa impazzire ma mi fa piacere”.

C’è un giocatore nella sua carriera che le ricorda la tecnica e la classe di Pellegrini?
“Lorenzo è un grande giocatore, io di solito ho allenato che diventavano prestissimo prodotti finiti e che avevano un unico obiettivo che era quello di vincere. Noi siamo un profilo diverso e Lorenzo deve crescere con noi. E’ super, è talentoso, ma per il sui percorso la Roma è perfetta. Se decide di diventare un simbolo della città ha tutto per farlo”.

Su Abraham
“Ci sono degli attaccanti che se non segnano non fa niente, altri invece se non segnano allora danno un contributo pari a zero. Poi c’è chi non segna ed è il migliore in campo e questo è Tammy. Ha fatto una partita tremenda”.

Su Zaniolo
“Ha giocato molto bene. Contro la Lazio, oggi e anche con lo Zorya negli ultimi venti minuti quando è entrato ha fatto bene. Sta crescendo fisicamente e anche la sua iniziativa. E’ un giocatore che soffre questo campo orribile perché vuole attaccare i difensori e fare inserimenti tra i due centrali. E’ uno dei giocatori che deve lottare contro questo campo tremendo”.

Come stanno Smalling e Karsdorp?
“Secondo me Smalling non si è infortunato. Non gioca da tanto e ha fatto due partite di fila in tre giorni, può succedere. Karsdorp ha preso una botta nel primo tempo, ma non credo sia un infortunio”.

Leggi anche: Fiorentina-Napoli, parla Italiano: “Abbiamo fatto una grandissima partita non meritavamo assolutamente di perdere”

Fonte: Tuttomercatoweb

Articolo precedenteFiorentina-Napoli, parla Italiano: “Abbiamo fatto una grandissima partita non meritavamo assolutamente di perdere”
Articolo successivoRoma-Empoli, parla Mkhitaryan: “Era importante reagire dopo il derby”