Rocchi: “Var utile, contento di essere stato festeggiato dopo Juve-Roma”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Rocchi e le sue parole

Gianluca Rocchi ha chiuso la sua carriera arbitrale nell’ultimo match di campionato tra Juventus e Roma giocato l’1 Agosto. Queste le sue parole lasciate a Sky Sport: “Mi piacerebbe tantissimo che l’arbitro venisse considerato all’interno del gioco e non un esterno. Mi sono sentito bene quando mi hanno festeggiato per l’addio al termine di Juve-Roma. Ho ricevuto messaggi da Malagò, Gravina e da tanti arbitri che non conosco e non conoscevo. Questo è molto bello e sono contento. Juve-Roma del 2014? Quella partita mi ha insegnato tantissimo, a come reagire. Devo dire che gli anni successivi sono stati la mia rivincita personale.”

Sui 30 anni di calcio, cosa cambierebbe di questo mondo?

“Non mi piacciono i preconcetti che ci sono intorno ai direttori di gara. Ero scettico per il VAR, ma devo dire che è un ottimo strumento. Il risultato della partita è più giusto e corretto. Voglio fare un applauso a Gravina e la FIGC per aver avuto la tenacia di voler terminare il campionato.” Arbitrare nel post lockdown? “Nella mia carriera quando ero sotto pressione era meglio, il pubblico ti da la carica e con gli stadi vuoti è stato più difficile.” In futuro? “Mi piacerebbe dire che il bello comincia adesso, mi sono divertito e ho fatto quello che mi piaceva. Il futuro mi regalerà tante soddisfazioni.”

Foto: Calciomercato.com, Fonte: TuttoMercatoWeb

LEGGI ANCHE: Il Totteham fa sul serio per Skriniar

 

COMMENTA L'ARTICOLO