Rincon sul Torino: “Quando sono arrivato la gente mi guardava come un sospetto”

Fonte foto: Logo Torino
Sorry! You are blocked from seeing ads

Il centrocampista del Torino, Tomas Rincon, alla vigilia del derby contro la sua ex squadra, ha parlato del suo passato:

“Quando sono arrivato la gente mi guardava un po’ da lontano, come un sospetto. L’avevo immaginato, sapevo che avrei dovuto conquistare fiducia con il lavoro, la serietà, l’impegno. Dopo qualche mese ho iniziato a sentire l’affetto della gente”.

Con l’arrivo di Mandragora è tornato al suo ruolo di interditore:

“Quando mi hanno detto che sarebbe arrivato mi sono emozionato. Lo conosco dal Genoa, è un ragazzo d’oro. E io sono tornato a giocare nel mio solito ruolo”.

Secondo una classifica lei è il miglior calciatore della Serie A per la percentuale di dribbling riusciti:

Penso sia sbagliato. Non ne faccio tanti, credo”.

Fonte: TuttoMercatoWeb

Leggi anche: Sospiro di sollievo per il Napoli: Zielinski negativo al Coronavirus

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads