Repice a MN24: “Milan può vincere tutto. Mandzukic ti cambia la vita. Calhanoglu? Faccio mea culpa”

La redazione di milannews24.it ha contattato in esclusiva Francesco Repice, giornalista Rai, per commentare la stagione del Milan, capolista in Serie A.

SU PIOLI: “Credo poco alle tattiche, penso che Pioli abbia fatto un grande lavoro all’interno dello spogliatoio. Sanno poi muovere bene il pallone, occupare bene gli spazi. Il Milan ha una colonna vertebrale fatta da grandi giocatori: portiere, difensore, centrocampista e attaccante, ed in due ruoli ha degli autentici fuoriclasse“.

SUGLI OBIETTIVI: “Credo che il Milan debba puntare a vincere sia il campionato che l’Europa League. All’inizio non credevo ma adesso possono lottare per lo scudetto, lo stanno dimostrando sul campo“.

SU MASSARA: “Ricky è uno dei migliori nel suo ruolo. Prima di confermarlo il Milan ha rischiato la situazione Rangnick ma poi ha ritrovato la sua bravura. Tra lui e Maldini non si chi possa saperne di più di calcio“.

SU MANDZUKIC: “Io quando era alla Juventus dicevo che avrebbe potuto vincere il pallone d’oro ogni anno. Uno come lui ti cambia la vita. Ha carattere e personalità, può giocare con o al posto di Ibrahimovic. Porta punti e mentalità vincente“.

SU CALHANOGLU: “Mi ha stupito molto Calhanoglu quest’anno. Devo fare mea culpa su di lui perché non credevo potesse essere così forte e adatto al livello che richiede il Milan. Ho sbagliato clamorosamente, si è caricato la squadra sulle spalle. Probabilmente anche Ibra lo ha aiutato molto nella sua crescita“.

LEGGI ANCHE: Barcellona, Piqué: “85% degli arbitri è di Madrid, come possono andare contro al Real?”. Rischia fino a 12 turni

LEGGI ANCHE: Jerome Boateng lascia il Mondiale per Club: ex ragazza trovata morta, si erano lasciati pochi giorni prima

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads