L’allenatore della Sampdoria, Claudio Ranieri, in un’intervista a Il Secolo XIX, difende il collega Andrea Pirlo, tecnico della Juventus, dalla valanga di critiche che sta ricevendo in questo periodo complicato per i bianconeri:

Ci vuole tempo per costruire una squadra. Pirlo era santone, ora è uscito dalla Champions e non lo è più. Ma lasciatelo lavorare poi starà a Agnelli capire se lo ha cambiato troppo presto o no. Puoi spendere quello che vuoi, ma facendo le cose oculate e dando tempo all’allenatore e alla squadra. Guardiamo la Lazio, doveva prendere Bielsa e invece ha preso come ripiego Inzaghi, ora un super allenatore. Spesso si sbaglia e la colpa è sempre del vaso di coccio. Troppo facile”.

FONTE: www.tuttojuve.com

Leggi anche: Sampdoria, Ranieri verso il rinnovo: due alternative se non c’è accordo

Leggi anche: Gasperini: “Gomez non l’ho mandato via io. Gollini in panchina per qualche gol di troppo. E Pirlo…”

Leggi anche: Clamoroso dalla Turchia: “Sarri ha un accordo col Fenerbahce”