Rampulla su Felipe Melo:”Era uno str…”

Un altro ex Juve attacca Felipe Melo

Michelangelo Rampulla sottoscrive le parole di Giorgio Chiellini su Felipe Melo. L’ex portiere bianconero dal 1992 al 2002, si è unito alle parole non proprio al miele riservate al centrocampista brasiliano. Anzi, ha anche rincarato la dose rispetto a quanto scritto da Chiellini nella sua biografia riguardo Melo.

Rampulla:”Melo? Uno str…”

La vecchia gloria juventina a cavallo  tra gli anni ’90 e gli anni 2000 ha parlato alla trasmissione “Casa Juventibus” raccontando la sua esperienza come preparatore dei portieri durante la gestione di Ciro Ferrara nella sciagurata stagione 2009/2010. Rampulla ha parlato anche di Felipe Melo:«Felipe l’ho conosciuto nella stagione 2009/2010, quando ero preparatore dei portieri con Ferrara. E non è che si comportasse molto bene, ma anche i suoi compagni non si comportavano bene: gli fecero fare quello che voleva! Avevamo cinque campioni del mondo e qualche vice campione in rosa, ma nessuno mosse un dito. Ai tempi miei, uno come lui non avrebbe finito la stagione. Chiellini ha detto la verità,  Felipe Melo è uno str… e si è comportato da str…”. Una volta abbiamo dovuto trattenere Ciro che gli stava per menare!»

Gli aneddoti della vecchia gloria sulla Juve post-calciopoli

Non solo Felipe Melo. Rampulla ha parlato anche del periodo nella Juve post-calciopoli. Interessanti alcuni aneddoti di calciomercato e su due grandi colpi mancati di quel periodo: vale a dire Xabi Alonso Mascherano. Il primo doveva arrivare a Torino, come raccontato da Michelangelo, ma «l’osservatore disse che non si allenava bene e alla fine prendemmo Poulsen»Il secondo, invece, voleva venire a Torino ma non c’erano i soldi per comprarlo. Infine, una curiosità su Barzagli: La Juventus doveva prenderlo già nel 2008, ma alla fine gli fu preferito Jorge Andrade. Aneddoti che forse spiegano perché la Juventus deluse molto in quegli anni.

FOTO: Felipe Melo Twitter.