Prima Leao e poi Ibra: il milan espugna la Sardegna Arena 0-2

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Grande vittoria dei diavoli che con una prestazione convincente espugnano Cagliari. La prima di Ibra titolare va alla grande, con tanti movimenti e un infinità di sponde per i suoi compagni. Tutto questo accompagnato con il primo centro stagionale per il gigante di Malmo.

Primo tempo equilibrato con poche occasioni da rete se non una paratona di Olsen che smanaccia un colpo di testa di Ibrahimovic. Secondo tempo invece che si apre con Castillejo che disegna una traiettoria fantastica per Leao che la mette giu e con il destro, complice una deviazione, si insacca alle spalle di Olsen. Il milan spinge sempre di più e al minuto 64 ibra si inventa un gol da solo: pallone alto, spizzata a mandarne a vuoto due, palla a Theo Hernandez che la da al limite a Ibra che incrocia col mancino ed è 0-2. Forse la vittoria della ripartenza? vedremo. Cagliari alla quarta sconfitta consecutiva, ma che però  è ancora al sesto posto.

Le parole di Pioli:

é nato il nuovo milan? oggi abbiamo messo in campo una prestazione diversa dalle ultime e la presenza di Zlatan è stata determinante. è stata Vittoria meritata in un campo difficile con una squadra difficile. Su Zlatan? lui non è un giocatore di profondità, lui con l’attacco a due sfrutta al meglio le sue caratteristiche e noi sfruttiamo al meglio le caratteristiche dei nostri giocatori. Penso che lui possa solamente crescere, e mi aspettavo che fosse pronto alla prima telefonata che mi ha fatto. HA orgoglio e voglia di dimostrare ancora tanto.

 

foto: twitter milan

COMMENTA L'ARTICOLO