Prandelli: “Non mi sento in bilico e non mi sono pentito di questa scelta”

RICEVI LE ULTIME NEWS

Ha parlato Cesare Prandelli in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Crotone in programma domani sera al Franchi:

Sul Crotone? “La mia Fiorentina domani si gioca tanto, da tutti i punti di vista. Il Crotone è una squadra insidiosa che gioca un calcio pensato e non improvvisato, ha messo in difficoltà tante squadre e dovremo quindi avere massima attenzione. Io però ho grande fiducia nei miei”.

Come si riparte dopo il tracollo di Napoli? “Al termine della gara ho chiesto scusa ai tifosi. Non ci porteremo dietro però il ko di Napoli, i giocatori vogliono reagire e ci sono i presupposti per farlo. Domani dobbiamo vincere la partita a tutti i costi, anche se sarà un match insidioso”.

Oltre al bel gioco, alla Fiorentina servono risultati: come si trova il pragmatismo? “Dobbiamo uscire da questa situazione. In certe partite abbiamo dimostrato che lo sappiamo fare, ma ci serve continuità. Siamo una squadra che vive molto di pancia le partite, ma nel calcio serve equilibrio e noi dobbiamo ritrovarlo”.

Come si spiega i tanti gol subiti nei primi minuti? “È capitato spesso di prendere gol al primo tiro, poi diventa tutto complicato. Domani voglio vedere una squadra matura. Sono convinto che i miei possono farcela e che domani vedremo una bella partita”.

Si è mai pentito della scelta di tornare a Firenze? “I miei amici, così come i miei familiari, mi chiedono chi me l’abbia fatto fare, ma io non penso di aver fatto la scelta sbagliata. Amo Firenze e la Fiorentina, ho scelto col cuore. Siamo in difficoltà, è vero, ma io non ho mai avuta paura delle difficoltà”.

Si sente in bilico? “Se hai paura di essere esonerato, è meglio non fare questo lavoro. Gli allenatori vivono tutti in base ai risultati, non ho questa sensazione. Il confronto con Commisso mi ha mostrato una persona molto positiva ancora una volta. C’è stata grande sintonia tra noi”.

Come valuta il rendimento di Pulgar? “È un ragazzo molto sensibile e introverso, ma anche un calciatore molto importante. Ha sofferto durante il periodo del Covid e ha avuto anche dei problemi post-Covid. Negli ultimi giorni però l’ho visto molto bene e quindi si sta riprendendo una grande considerazione”.

Ribery come sta? “Sarà un valore aggiunto domani, ci farà vincere la partita: ci sono stati tutti i chiarimenti dovuti. Non dimentichiamoci che Ribery è un campione e lui vuole essere importante in questa Fiorentina”.

Fonte: TMW

LEGGI ANCHE: JUVENTUS, OCCHIO AI GIALLI: QUATTRO IN DIFFIDA PER LA PROSSIMA GARA

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.